menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il parcheggio di via Kennedy

Il parcheggio di via Kennedy

Il parcheggio 'mostro' di via Kennedy è l'incubo dei residenti: e le aule?

I lavori in via Kennedy che si protraggono dal 2009 sono al termine. Il nuovo parcheggio è operativo, le aule universitarie no, c'è solo lo scheletro. Nessun operaio al lavoro, tanta l'ira degli abitanti. Critiche anche da chi ha acquistato la rimessa

Un prefabbricato spoglio e deserto.  “Due anni fa sapevo che dovevano farci un supermercato, ora non so cos’è diventato” risponde una studentessa guardando la nuova struttura di via Kennedy. Definito “il mostro” dalla società civile parmigiana l’edificio situato dietro l’Ospedale Vecchio a fianco della facoltà di Economia dovrebbe essere inaugurato in settembre, ma delle aule che dovrebbero ospitare ben 900 studenti esiste solo lo scheletro. “Ci hanno detto che facevano delle aule, ma poi non si è saputo più nulla” affermano alcuni studenti di Economia. L’università infatti dovrebbe diventare l’inquilina del famigerato edificio pagando alla Apcoa Gespar, costruttrice della stabile a cui il Comune ha ceduto i diritti di superficie, un affitto annuale.  

Il parcheggio sottostante alla struttura è invece operativo. Ad occupare i 75 posti disponibili, a pagamento, si trovano sole tre auto. Ed anche chi ha comprato la rimessa non lesina critiche al progetto. “Ho acquistato la rimessa comprando una quota azionaria della Gespar a circa 20mila euro, - afferma un abitante di vicolo Santa Maria puntualizzando che non vi sono stati sconti per i residenti - nonostante ciò non capisco l’utilità dell’edificio sovrastante.

"Non è stato costruito per soddisfare un bisogno, né la biblioteca, né l’università, né alcun altro ente ha richiesto l’ampliamento della propria capienza, pare sia stato fatto solo per assecondare interessi economici. Per quanto riguarda la struttura io sono un architetto e posso dire che poteva essere integrato meglio al contesto ed il fatto che copra la facciata della biblioteca è un errore tecnico palese. In più le rifiniture sono state fatte in completa economia: non si può fare lo stesso pavimento in cemento sia per le aule sia per i parcheggi”.

Piove e l’acqua si raccoglie nella nostra strada ed entra nei portoni” a parlare è una donna anche lei residente in vicolo Santa Maria “quando hanno scavato io l’ho detto che la strada è in pendenza e se non facevano un altro canale qua ci saremmo riempiti d’acqua. Mi hanno ignorata e adesso vede, l’acqua piovana sta già invadendo tutta la strada. L’impresa lo ha fatto per risparmiare, ma prima o poi dovranno risolvere il problema. Quello che mi chiedo è: perchè sprecano il denaro a rifacendo i lavori mille volte. Non mi piace affatto questo edificio crea solo disagi, prima era molto più bello quando c’erano le piante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento