menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Londra, il tetto è ceduto sotto i suoi piedi: ecco com'è morto Antonio Ilariuzzi

Il lattoniere titolare della ditta che porta il suo nome ed ha sede in via Baganza era sul posto per un sopralluogo. Un lavoro di routine ma in quel capannone usurato ed abbandonato non ha avuto scampo

Il tetto è ceduto sotto i suoi piedi e non c'è stato nulla da fare. Antonio Ilariuzzi, il lattoniere di 51 anni precipitato la mattina di lunedì 13 febbraio dal tetto di un magazzino di via Londra era salito per effettuare un sopralluogo, come tanti ne aveva fatti negli ultimi anni. Antonio infatti è titolare della lattoneria Ilariuzzi, una tradizione di famiglia, nata nel lontano 1911. Anche il padre di Antonio, Spartaco faceva il lattoniere: parmigiani che conoscono bene il mestiere, forse i più esperti presenti sul campo. Ma ieri mattina non ha potuto fare nulla: in quel capannone ha trovato la morte. Era stato chiamato per effettuare un sopralluogo in quella struttura, usurata ed abbandonata da tempo: è morto sul colpo dopo la caduta di circa otto metri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento