menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Pellico, Iren toglie la corrente. I commercianti: "Causa collettiva"

L'azienda ha avvisato con un volantino la programmazione di alcuni lavori in zona. Confesercenti: "Alcuni associati, come i bar, perdono tutto l'incasso della giornata. Nessuno ci ha risposto, è una presa in giro"

"Ieri, 6 Febbraio -si legge in una nota di Confesercenti- i commercianti della zona di Via Silvio Pellico hanno ricevuto un volantino di Iren con il quale si avvisa di lavori da svolgersi nella mattinata odierna e lunedi prossimo, 11 febbraio, dalle 8 alle 14, in pieno orario di lavoro.

Ovviamente siamo stati contattati da alcuni associati, i quali a causa di questi lavori, perdono tutto l’incasso di buona parte della giornata, i bar in particolare, a causa di lavori per nulla urgenti, ma “programmati” da Iren e che ben potevano essere svolti in altre fasce orarie o alla domenica.
Ma lo scarso interesse per gli “altri”, per i clienti, è dimostrato dal comportamento stupefacente dell’azienda. Questa mattina abbiamo contattato il numero verde indicato per avere informazioni: l’addetto ha semplicemente confermato che si tratta di lavori programmati ma si è ripetutamente rifiutato di fornire il nome del responsabile dell’ufficio che segue questa “programmazione”.

Ci è stato quindi fornito un numero di telefono che in realtà è un fax e a cui non risponde nessuno. Ci è stato successivamente fornito il numero del centralino (!!) ma qui l’addetta (che risponde da Torino..) ci ha riferito che lei non ha nessun numero del “servizio elettrico” e che avremmo dovuto chiamare esclusivamente il numero verde. Insomma una grande presa in giro, tutta comunque registrata, come avvisa la segreteria telefonica.

Morale, dopo una serie di “muri” tirati su a protezione di questa misteriosa programmazione lavori non abbiamo potuto far altro che inviare un fax di reclamo, riservandoci tuttavia, a questo punto e vista l’impossibilità di parlare con un responsabile Iren, di agire, anche in forma collettiva, per il risarcimento dei danni odierni e futuri procurati soprattutto alle attività commerciali e ai bar della zona di via Pellico e dintorni.


Purtroppo, sono ormai nel dimenticatoio le buone prassi di convivenza civile, in cui vi era un ufficio e personale disponibile a condividere i problemi legati ai lavori che interessano le imprese commerciali, condannate a perdere clienti e insultate nella loro dignità con comportamenti di questo tipo che certo non fanno onore ad un’azienda storica per il nostro territorio, di cui ormai vi è solo il ricordo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento