Via Solferino, tragedia sfiorata: platano cade e distrugge 2 auto

Ieri sera verso le 20 un grosso albero ha ceduto a causa del forte vento e si è andato a schiantare proprio sui veicoli, che fortunatamente erano vuoti. Ora i proprietari chiederanno i danni al Comune

Tragedia sfiorata ieri sera in via Solferino. Verso le 20 un grosso platano è caduto a terra a causa del forte vento, distruggendo due auto parcheggiate, fortunatamente vuote. Se su quelle auto ci fossero state delle persone ora parleremo di emergenza sicurezza del patrimonio arboreoo della città. E conteremo i feriti di una tragedia che si poteva evitare. I due guidatori delle auto si trovavano nei negozi di fianco al civico 30 e fortunatamente sono ritornati solo dopo la caduta del palatano. Ora chiederanno i danni al Comune di Parma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento