rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Vigatto / Strada Montanara

Via Montanara, lavori alla rotonda: nelle ore di punta è il caos

Sulla strada per Gaione il grosso cantiere della rotatoria che porta in tangenziale provoca gravi disagi agli automobilisti: le indicazioni non sono chiare e creano un quotidiano rischio di incidente

Una serie di interruzioni, deviazioni e segnaletica poco chiara. Sono questi, secondo gli automobilisti, i punti critici di un'area di cantiere che si ritrovano ad 'affrontare' ogni giorno per andare al lavoro. In via Montanara, nel quartiere Cinghio la strada provinciale che porta a Gaione, all'altezza del cavalcavia -dove si trova anche l'accesso alla tangenziale- è rallentata dalla presenza di un grosso cantiere che sta realizzando alcuni lavori alla rotatoria. Siamo appena dopo il cartello 'Parma'.

Qui, soprattutto nelle ore di punta, si crea il caos: il passaggio in questa rotonda è difficile perchè le indicazioni provvisorie non sono chiare. "Trovandosi davanti la rotatoria sembra che la strada sia interrotta, non si capisce bene dove si debba andare- racconta un automobilista. Di notte, poi, è difficile capire che la strada in realtà prosegue". A causa dei lavori le rampe di ingresso e uscita dalla tangenziale non sono ben visibili con il rischio quotidiano di incidente tra i veicoli che percorrono la rotonda e quelli che escono ed entrano dalla tangenziale.

Una serie di new jersey delimitano la zona dei lavori ma, percorrendo la rotonda, si può notare che sono troppo vicini alla carreggiata e contribuiscono a confondere le idee. "Questa rotonda? E' un caos -ci fa notare un'altra automobilista. Spero davvero che i lavori finiscano presto, perchè non ne posso più. Spero che la viabilità verrà migliorata da questi lavori, perchè già prima non era soddisfacente. Ci sono sempre problemi con chi entra ed esce dalla tangenziale. Tutto ciò causa molti rallentamenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Montanara, lavori alla rotonda: nelle ore di punta è il caos

ParmaToday è in caricamento