menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Maria Luigia: parcheggi gratis? E il Comune raddoppia le righe blu

I residenti chiedono da tempo stalli gratuiti nella zona, congestionata da scuole e centro storico. L'amministrazione ha risposto con nuove strisce a pagamento che ora occupano entrambi i lati della carreggiata

Era gennaio quando alcuni politici, su richiesta dei residenti, suggerivano al Comune di rendere gratuiti i parcheggi sul Lungoparma in favore di quanti, tra professori e studenti, si recano ogni giorno in auto in una delle numerose scuole della zona e sono costretti a versare un obolo quotidiano per posteggiare. Da tempo, invece, i residenti lamentano una cronica difficoltà nel trovare un posto auto a tutte le ore della giornata, sia durante l'attività scolastica, sia la sera.

Una risposta dal sapore ironico a queste istanze è arrivata nella notte tra il 20 e il 21 aprile, con i lavori che si protrarranno per tutta la giornata di giovedì, approfittando dello scarso traffico dovuto alle vacanze pasquali: contestualmente al rifacimento della segnaletica stradale sono spuntate nuove righe blu, che occupano anche il lato sinistro della carreggiata finora libero da parcheggi.

FOTOGALLERY


Una novità che probabilmente farà discutere.
Effettivamente le richieste degli abitanti del quartiere erano rivolte a parcheggi riservati ai residenti, come accade in molte altre zone del centro che presentano problemi analoghi.

E tra l'altro, queste nuove righe blu arrivano in piena polemica nazionale sull'interpretazione del Codice della Strada, per il quale i parcheggi a pagamento dovrebbero essere ricavati solo ed esclusivamente fuori dalla carreggiata. Invece, in viale Maria Luigia un lato di posteggi blu non bastava secondo l'amministrazione: bisognava raddoppiare.

"Per la sera qualche posto in più c'è se uno vuole andare in centro; a me che ci abito risolve poco, devo stare attento a non sbagliarmi e metterla sulle righe per gli scooter, se no la mattina dopo sono dolori"- afferma un residente notando che alcuni degli stalli, come già dall'altro lato della carreggiata, sono a doppia destinazione, cioè riservati a scooter e moto durante l'orario scolastico e alle automobili nel resto della giornata. Per massimo due ore.

"E' un viale a due corsie ma praticamente, nell'ora di punta, si riduce a una perchè c'è sempre qualche genitore che fa il furbo e aspetta i figli accostato al marciapiede, gli autobus faticano a passare e si rimane bloccati per parecchio tempo. Adesso che si può direttamente  parcheggiare voglio proprio vedere!" - afferma un altro passante che, probabilmente, all'ora di punta non passerà di qui in auto per mantenersi buonumore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento