Viale Piacenza, donna investita da una Bmw: è gravissima al Maggiore

Tragedia ieri sera in viale Piacenza. Una Bmw di grossa cilindrata ha investito una donna che si trovava sul marciapiede insieme alle 2 figle. Il conducente, per cause da accertare, ha perso il controllo del mezzo

Tragedia in viale Piacenza ieri sera verso le 22. E' ricoverata in gravissime condizioni all'Ospedale Maggiore di Parma, nel reparto di Rianimazione, la donna investita ieri sera in viale Piacenza, mentre si trovava sul marciapiede insieme alle sue due bambine. Un'auto di grossa cilindrata, una Bmw 320 l'ha travolta a tutta velocità. Il conducente ha perso il controllo dei veicolo che ha virato pericolosamente a zig zag su viale Piacenza, per concludere la sua corsa proprio sul marciapiede mente stava passando la donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento