menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Vittoria, rapina connazionale al Bingo: arrestato 24enne tunisino

Habichi Zied con l'aiuto di un complice si era fatto consegnare dalla vittima 150 euro e il telefono cellulare sotto la minaccia di un coltello. Notificata invece in carcere un'ordinanza di cattura per Mark Marco

Due diversi arresti sono stati effettuati nei giorni scorsi dai poliziotti della Squadra Mobile di Parma a seguito di due distinte rapine.
Il primo ordine di custodia cautelare in carcere è stato emesso contro Mark Marco, italiano di origini albanese, nato a Brescia nel 1985, poiché lo scorso 23 settembre aveva preso di mira la farmacia nazionale di Piazzale Vittorio Emanuele e aveva estorto 620euro alle due farmaciste, minacciate dalla sua pistola giocattolo alla quale era stato tolto il tappo rosso. L'uomo, pluripregiudicato, si trovava già detenuto presso la casa circondariale di Brescia per scontare le pene per reati analoghi.

L'altro arresto riguarda un tunisino, Habichi Zied, classe 1986, il quale, alle 21:50 del 23 ottobre, in viale Vittoria in prossimità del Bingo, aveva assalito un connazionale con l'aiuto di un complice e si era fatto consegnare 150 euro e il telefono cellulare sotto minaccia di un lungo coltello da cucina. Il malvivente, che viveva di espedienti ed era già stato arrestato sempre a Parma nel 2009 per possesso di sostanze stupefacenti, oltraggio e resistenza, poi segnalato per reati contro il patrimonio, è stato nuovamente condotto in carcere dal personale della sezione Antirapine della Mobile.

Anche Mark Marco non era un volto nuovo alle forze dell'ordine, infatti il giorno dopo la rapina di Parma, aveva colpito un'altra farmacia a Reggio Emilia e aveva già messo a segno svariati colpi in tutto il Nord Italia. Nel mese di agosto era evaso dagli arresti domiciliari che stava scontando presso una comunità di recupero, in quanto tossicodipendente, in provincia di Verona. In particolare era fuggito con un Pick Up Nissan rubato ad un operatore della comunità veronese, lungo la via di fuga aveva fatto un incidente e, abbandonato il veicolo, ne aveva rubato un altro ad un cittadino che stava entrando nel proprio garage, intimidito sempre con la pistola. Con questo secondo mezzo aveva infine investito un agente di polizia che era sulle sue tracce. Il criminale è stato bloccato dopo un ennesimo inseguimento e un secondo incidente stradale nel bresciano. Da qui il fermo presso Brescia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento