menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

20 mila euro per la tappezzeria della vicesindaco? "Non è vero, solo 5 mila"

In seguito alla polemica innescata dai consiglieri comunali Giuseppe Pellacini e Franco Cattabiani  in merito al ripristino della tappezzeria nell'ufficio della vicesindaco, la stessa Nicoletta Paci interviene con la seguente nota, in cui precisa che il costo dell'intervento è inferiore ai 5.000 euro

In seguito alla polemica innescata dai consiglieri comunali Giuseppe Pellacini e Franco Cattabiani  in merito al ripristino della tappezzeria nell'ufficio della vicesindaco, la stessa Nicoletta Paci interviene con la seguente nota, in cui precisa che il costo dell'intervento è inferiore ai 5.000 euro, cioè meno di un quarto di quanto sostenuto dai due consiglieri:

LA NOTA DELLA VICESINDACO - "Quando non si hanno argomenti validi, anche le false notizie possono funzionare, ma le bugie hanno le gambe corte, come le insinuazioni destituite di qualsiasi fondamento messe nero su bianco dai consiglieri Pellacini e Cattabiani, con la loro "filippica" sulla presunta spesa di 20.000 euro per rifare la tappezzeria di una stanza, per quanto ampia e prestigiosa.

In primo luogo mi preme sottolineare che l'ufficio in cui lavoro non è di mia proprietà. Io lo occupo temporaneamente  per il mio mandato, ma è un bene della comunità, preservato dalla Sovrintendenza: mantenerlo in buono stato non è un diritto soggettivo dell'occupante, ma un dovere di qualsiasi amministrazione.

La tappezzeria dell'ufficio del vicesindaco è stata rifatta l'ultima volta oltre tent'anni fa. Già al mio arrivo appariva macchiata e sbrecciata in diversi punti, e non era certo degna di un ufficio di rappresentanza del Comune di Parma. Se finora non siamo intervenuti, questo è dovuto proprio al fatto che i conti del bilancio, con la montagna di debiti ereditati, non ce lo permettevano  (e i due consiglieri dovrebbero saperne qualcosa).  

La situazione, poi, è ulteriormente peggiorata qualche mese  fa, quando ho di buon grado accettato di privare l'ufficio di due pregiate opere di Amedeo Bocchi per garantirne la pubblica fruizione presso la Pinacoteca Stuard, riorganizzata di recente: rimuovendo le due grandi tele, la tappezzeria era divenuta ancora più impresentabile. Nel frattempo il risanamento dei conti è andato avanti e l'intervento si è reso possibile. Così abbiamo deciso di effettuare interventi di manutenzione in questa stanza e in altre parti del Palazzo. Come sempre lo abbiamo fatto con la logica del buon padre di famiglia, evitando gli sprechi e riducendo le spese al minimo possibile.

E veniamo al balletto delle cifre, inventate dai due consiglieri: al momento non sono in possesso di un conto preciso poichè il rifacimento della tappezzeria nell'ufficio in Municipio è stato affidato a Parma Infrastrutture nell'ambito di una serie di interventi di manutenzioni e ripristini; tuttavia, dopo aver assunto le informazioni del caso, posso affermare, senza tema di smentita,  che  il costo dell'intervento di sostituzione della tappezzeria è complessivamente inferiore ai 5.000 euro, guarda caso più o meno la stessa cifra che volontariamente  decurto annualmente dall'emolumento percepito per l'attività di vicesindaco di Parma, ma questo i suddetti consiglieri non lo ricordano. Lo hanno naturalmente rimosso. A questo punto mi aspetto una cosa sola: le loro scuse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento