Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Vigatto, il figlio trentenne picchia e rapina il padre: arrestato

L'uomo, dopo una lite con i genitori a causa dell’incessante richiesta di denaro, ha aggredito fisicamente il padre convivente, malmenandolo ripetutamente e rubandogli il cellulare

I Carabinieri della Stazione di Vigatto hanno arrestato un 30enne di origine rumena, residente nel Comune di Sorbolo, per rapina aggravata e maltrattamenti in famiglia. I fatti che hanno portato al provvedimento restrittivo nei confronti del giovane sono avvenuti tra le mura domestiche. L'uomo, già conosciuto dalle forze di polizia per precedenti, nella mattinata di ieri, dopo una lite con i genitori a causa dell’incessante richiesta di denaro, ha aggredito fisicamente il padre convivente, malmenandolo ripetutamente e rubandogli il cellulare prima di allontanarsi dall’abitazione.

I Carabinieri di Vigatto, intervenuti su richiesta della vittima, poco dopo hanno ritrovato il ragazzo all’interno del Parco Ducale, dove probabilmente si era recato per cercare di vendere il cellulare del padre. A seguito della formale denuncia sporta dai genitori, il giovane è stato dichiarato in stato di arresto e condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigatto, il figlio trentenne picchia e rapina il padre: arrestato

ParmaToday è in caricamento