menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili assenteisti e inadeguati in servizio: Jacobazzi ne sospende otto

Due agenti, sospesi per 21 giorni, hanno presentato ricorso presso il giudice del lavoro il quale però li ha rigettati. Il comandante della municipale: "Sono purtroppo dovuto intervenire in maniera decisa"

Lotta all’assenteismo e ai comportamenti professionalmente inadeguati in servizio, giro di vite del comandante della Municipale su alcuni dipendenti.
Dal richiamo verbale fino ad oltre 20 giorni di sospensione dal servizio. E’ questo il bilancio di otto pratiche disciplinari firmate da Giovanni Maria Jacobazzi, negli ultimi otto mesi (sei nel 2011 e due nel 2010), nei confronti di due ispettori e sei agenti della Municipale, colpevoli di diverse mancanze professionali durante l’orario di servizio.

I due agenti che hanno ricevuto una sospensione di 21 giorni, ritenendo i provvedimenti illegittimi, hanno presentato ricorso presso il giudice del lavoro il quale però li ha rigettati.

Il comandante della Polizia municipale Jacobazzi ha sottolineato come “quando una persona porta una divisa ci si aspetta sempre grande professionalità, senso del dovere e rispetto dei compiti affidatogli. Sono purtroppo dovuto intervenire in maniera decisa per correggere il comportamento di alcuni agenti, che stridevano con i valori e la tradizione che caratterizzano il Corpo della Municipale di Parma e quello della stragrande maggioranza dei vigili in servizio. Il segnale che ho voluto mandare è che chi lavora al servizio del cittadino deve lui, per primo, mostrare disponibilità, etica del lavoro e correttezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento