menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili del Fuoco, tagli dei richiami in servizio. Interrogazione di Pagliari

A rischio anche il territorio parmense, in particolare il Distaccamento di Langhirano, che per la normale funzionalità richiederebbe almeno di 156 "richiami in servizio" a semestre a fronte dei 78 autorizzati

Con una interrogazione al Ministro dell'Interno il senatore Pd Giorgio Pagliari ha richiesto chiarimenti su una vicenda che richiama da qualche tempo l'attenzione di migliaia di “discontinui” dei Vigili del Fuoco in tutta Italia, ossia gli stretti limiti imposti alla possibilità di effettuare i cosiddetti “richiami”, ossia di prestare servizio all'interno dei comandi provinciali di competenza. Veri e propri precari, come si evidenzia nella interrogazione del senatore Pagliari, i Vigili del Fuoco Volontari svolgono un importante e rilevante compito all'interno del Corpo, ma richiamo, allo stato attuale, di vedere negati alcuni dei loro basilari diritti. “Attualmente, conformemente a quanto previsto dalla legislazione vigente, i Volontari vengono richiamati in servizio per un massimo di 20 giorni per ogni richiamo e per un totale di 160 giorni all'anno per ogni volontario – ricorda Pagliari nell'interrogazione. Con i nuovi parametri del nuovo piano di distribuzione dei richiami in servizio (in vigore con nota ministero dell'Interno prot. n. 52384 del 23/12/2014), i giorni di richiamo in servizio sono ridotti, per ogni richiamo, da 20 giorni a 14 giorni. La riorganizzazione priverà molti Volontari del rateo della tredicesima mensilità, spettante solo a quanti prestano servizio per almeno 15 giorni in un mese, con una forte riduzione del salario percepito, mentre il numero di richiami autorizzati è stato più che dimezzato rispetto agli anni passati”.

A rischio anche il territorio parmense, oggetto di attenzione all'interno dell'interrogazione, e in particolare il Distaccamento di Langhirano, che per la normale funzionalità richiederebbe almeno di 156 "richiami in servizio" a semestre a fronte dei 78 autorizzati dalla Direzione Regionale Vigili del Fuoco, oltre alla Sede Centrale, agli uffici del Comando e al Distaccamento di Fidenza in occasione dei periodi estivi ed invernali di festività. Disagi, però comuni a tutta la penisola. Nell'interrogazione si chiede dunque di sapere le ragioni dei “tagli” e se esiste la possibilità di revoca dei provvedimenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento