menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili del fuoco volontari: la Regione paga la formazione, lo Stato le visite

Importanti novità per i vigili del fuoco volontari: la regione la Regione Emilia-Romagna sosterrà le spese per i corsi di  formazione mentre lo Stato pagherà le visite mediche. Due importanti problemi risolti in poche ore

Importanti novità per i vigili del fuoco volontari: la regione la Regione Emilia-Romagna sosterrà le spese per i corsi di  formazione mentre lo Stato pagherà le visite mediche. Due importanti problemi risolti in poche ore. Il primo grazie all’impegno del consigliere regionale del Pd Alessandro Cardinali che ha fatto approvare un Ordine del giorno per stanziare i fondi necessari, il secondo dal lavoro della deputata democratica Patrizia Maestri a Roma che ha spinto il governo a inserire i finanziamenti nella legge di stabilità. “Siamo molto soddisfatti – spiegano – perché in questo modo si danno nuove possibilità di sviluppo anche alla caserma di Borgotaro”.

Cardinali è sempre stato molto attento a questo tema che è culminato con la presentazione, nei giorni scorsi, di un Ordine del giorno che impegna la Regione a ‘destinare per il 2016 un importo di 30mila euro, cifra sufficiente a finanziare i corsi necessari in ogni provincia’.  “I Vigili del fuoco – spiega il consigliere Pd - sono una risorsa fondamentale per i nostri territori e non aveva senso che venissero bloccati decine di volontari che garantiscono un sostegno professionale e continuativo all’organico permanente, intervenendo ogni qual volta se ne presenti la necessità. Grazie a questo intervento potremo avere un migliore controllo del territorio e maggiori sicurezza per tutti i cittadini”. 

Da Roma Maestri ha sempre tenuto alta l’attenzione del Governo su questi temi attraverso lettere e interrogazioni. “Credo – spiega la deputata Pd – che quella del Governo sia stata una scelta di buon senso che permette di dare maggiore tranquillità  a tutti i cittadini.  Ci tengo quindi a ringraziare l’esecutivo che ha deciso di intervenire su questo tema risolvendo un problema che si trascinava da diverso tempo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento