Vigili in rivolta contro il Comune: "Nostro lavoro ignorato da tutti"

La segreteria provinciale del Sulpm attacca la Giunta colpevole di non divulgare le attività svolte dal corpo della municipale. Emergenza organico: mancano 40 unità. "Trattati come un figliastro, ci piacerebbe sapere il perché"

Quando c’era papà Vignali le cose andavano meglio, almeno per i vigili di Parma. La segreteria provinciale del Sulpm sbatte i piedi e chiede più attenzione da parte dell’Amministrazione colpevole di trascurare il lavoro e le attività del corpo municipale.

Tutte attività riportate nel comunicato e che sono sconosciute alle orecchie dei cittadini. "Il sindacato - si legge nel documento - rende nota l'attività della municipale relativa al 2013. Sono stati compiuti tre sequestri di merce contraffatta, con una persona indagata. Nel campo delle assicurazioni contraffatte si registrano cinque sequestri e un indagato. Un sequestro e una persona indagata per patenti contraffatte. Cinque indagati per guida senza patenti. Il contrasto allo spaccio ha visto tre sequestri e due persone indagate. Un indagato con un sequestro anche per ricettazione". Non solo.

Il sindacato ricorda che in questi primi due mesi del 2013 la municipale ha portato a termine operazioni che vanno al di fuori delle loro competenze, come ad esempio il fermo dei due cittadini italiani beccati con 40 grammi di marijuana e ricorda anche che alcune operazioni "sono costate a sei agenti aggressioni e lesioni".

Il Sulpm fa sapere che “ha chiesto, invano, che venisse data notizia dell’intervento specifico, oltre ad informare la cittadinanza di tutta una serie di operazioni portate a termine dall’inizio del 2013”. Riflettori spenti quindi, una cosa che i vigili non accettano. "La segreteria - si legge nella nota - non nasconde la curiosità di voler capire quale motivazione spinga l'Amministrazione a trascurare questo genere di informazioni attraverso la mancata pubblicazione di notizie che, di certo, verrebbero accolte positivamente dalla cittadinanza, ormai letteralmente affamata di sicurezza. Di contro, non si perde occasione per pubblicare il resoconto pedissequo delle sanzioni agli automobilisti, facendo apparire gli agenti di via del Taglio come strumenti utili solo per vessare le già tanto martoriate tasche dei cittadini". 

Durante il periodo del sindaco simpa, il corpo della municipale svolgeva operazioni riservate a polizia e carabinieri e spesso i riflettori sono stati tutti per loro. Tempi d’oro ma non si tratta solo di attenzione. “L'Amministrazione  - si legge nel comunicato - in più occasioni ha ribadito che i vigili devono tornare a fare i vigili ovvero  tornare in strada tra la gente, omettendo, si spera in maniera involontaria, che il corpo vanta una carenza di organico, riferita agli standard regionali, di circa 40 unità, pari al 20% della dotazione organica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il Sulpm quindi non è solo un discorso di figli e figliastri. Poco organico a disposizione per gli agenti di via del Taglio che “sono chiamati a contribuire alla garanzia della civile convivenza fra i cittadini e – sottolinea il sindacato -, piaccia o non piaccia, sia per il continuo aumento di fatti legati alla microcriminalità, sia per un fisiologico cambio dei tempi, il vigile di sordiana memoria rimane ormai un ricordo, nostalgico, ma pur sempre un ricordo. Chi delinque o ha intenzioni disoneste non fa distinzioni di divisa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento