Cronaca Molinetto / Piazzale Fiume

Piazzale Fiume, 2 milioni dal Comune e 4 da Ad Personam per la nuova Villa Parma

Per la cittadella degli anziani di piazzale Fiume si progetta la costruzione di una nuova struttura. Servirà a sostituire la vetusta residenza Le Tamerici

Villa Parma cambierà volto. Per la cittadella degli anziani di piazzale Fiume si progetta la costruzione di una nuova struttura. Servirà a sostituire la vetusta residenza Le Tamerici. Ma non solo: l’intenzione dell’Asp Ad Personam – proprietaria del comparto – è di rendere più aperto, più fruibile e più bello l’intero quartiere.

Marco Giorgi, amministratore unico dell’Asp, ha incontrato oggi rappresentanti di sindacati ed associazioni di famigliari degli ospiti delle strutture ex Iraia per illustrare un’ipotesi progettuale di trasformazione del comparto. Nei prossimi giorni verranno ascoltati eventuali suggerimenti per modifiche e poi il progetto verrà presentato al Consiglio comunale e alla città. Inizia a realizzarsi così una promessa fatta da lungo tempo. La ricostruzione delle Tamerici è un’esigenza espressa da diversi anni. Il sindaco Pizzarotti aveva inserito nel suo programma di governo l’ammodernamento delle strutture per gli anziani. L’alluvione del Baganza dell’ottobre scorso, che ha duramente colpito le case per anziani di Villa Parma, ha reso evidente la necessità di agire subito. L’intenzione di Ad Personam e del Comune è di portare avanti il progetto con celerità.

Per la nuova residenza per anziani e per rendere più fruibile il parco di Villa Parma, il terzo per dimensione in città, sono a disposizione 6 milioni di euro. Il Comune metterà oltre 2 milioni di euro e quasi quattro l'Asp. Le Tamerici è una casa residenza per anziani costruita negli anni '60, non più rispondente agli attuali standard di cura. Asp ha valutato la possibilità di ammodernare l'edificio, ma costerebbe molto più che farne uno nuovo. L'intenzione di Ad Personam è di realizzare la nuova residenza entro due anni.

Ad Personam è l’Azienda pubblica alla persona del Comune di Parma, incaricata di tutelare e valorizzare le persone anziane, in particolare quelle in stato di non autosufficienza fisica. Per dare assistenza e accoglienza agli anziani, Asp gestisce in forma diretta o indiretta quattro case residenza per anziani, due centri diurni, un centro servizi e una casa protetta. Attualmente ospita oltre 350 anziani in città.
 
“Il tragico evento dell'alluvione ha ricordato a molti parmigiani la presenza importante del complesso di Villa Parma. Abbiamo tolto il fango, ma non basta. Ora vogliamo e dobbiamo ammodernare le strutture e aprire questo spazio a tutti. Non deve più esserci un complesso per i soli anziani: avremo un quartiere aperto a tutti, per il maggior benessere di chi ci abita e dei loro famigliari e per il piacere di tutti”. “Accanto al programma di ammodernamento delle residenze, tutta l'azienda lavora per mantenere alta la professionalità degli operatori: sono le due facce di una stessa medaglia. Due esigenze intrecciate: persone capaci e strutture all'avanguardia. Daremo migliori servizi a Parma e una vita migliore agli anziani nostri ospiti e per questo dobbiamo ringraziare tutti i lavoratori di Asp Ad Personam, tutti direttamente coinvolti nel progetto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzale Fiume, 2 milioni dal Comune e 4 da Ad Personam per la nuova Villa Parma

ParmaToday è in caricamento