Mamma morta dopo il parto: 9 indagati per omicidio colposo

La Procura della Repubblica di Parma avrebbe aperto un fascicolo con i nomi dei medici e del personale sanitario presente nel reparto di Ostetricia mercoledì mattina. La 35enne morì per complicanze dopo aver partorito. Sabato l'autopsia

Donna morta al Maggiore dopo il parto. Ci sarebbero nove indagati per omicidio colposo. Ne dò notizia la Gazzetta di Parma. Mercoledì mattina una donna di 35 anni, Vilma Untalan, è morta subito dopo il parto nel Reparto Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Maggiore di Parma per gravi complicanze sopravvenute successivamente al parto. L'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma ha avviato da subito verifiche interne. La Procura di Parma avrebbe aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di omicidio colposo con i nomi dei medici e degli operatori sanitari in servizio mercoledì mattina nel reparto. L'autopsia è prevista per sabato pomeriggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento