Violenza sessuale e pestaggi contro la moglie: condannato marito 32enne

L'uomo è stato giudicato colpevole di maltrattamenti e violenza sessuale e condannato a 2 anni e mezzo anche se anche la donna ha ritrattato

Un 32enne ivoriano è stato condannato dal Tribunale di Parma a due anni e mezzo di carcere con le accuse di violenza sessuale e maltrattamenti nei confronti della moglie che, dopo circa un anno e mezzo di violenze, ha deciso di raccontare tutto e di denunciarlo. Il processo nei suoi confronti è andato avanti mentre la donna ha deciso poi di ritrattare sulla violenza sessuale: il Giudice però ha creduto alla prima versione della donna e ha stabilito comunque la condanna. La vicenda processuale fa riferimento ad alcuni episodi di violenza dell'uomo nei confronti della moglie che sarebbero stati perpetrati ne periodo tra il luglio del 2017 e il gennaio del 2018. Ci sarebbero state botte e pestaggi, oltre alla pretesa di un rapporto sessuale: su questo punto la donna ha poi dichiarato, in un secondo momento, di non aver subito la violenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

  • Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

  • Un uomo minaccia di lanciarsi dal viadotto: fermato all'altezza di Fontevivo

  • Inciampa, cade e viene attaccata dai rottweiler del figlio

  • Scatta l'obbligo di gomme da neve sulle strade provinciali

Torna su
ParmaToday è in caricamento