Violenza sessuale e pestaggi contro la moglie: condannato marito 32enne

L'uomo è stato giudicato colpevole di maltrattamenti e violenza sessuale e condannato a 2 anni e mezzo anche se anche la donna ha ritrattato

Un 32enne ivoriano è stato condannato dal Tribunale di Parma a due anni e mezzo di carcere con le accuse di violenza sessuale e maltrattamenti nei confronti della moglie che, dopo circa un anno e mezzo di violenze, ha deciso di raccontare tutto e di denunciarlo. Il processo nei suoi confronti è andato avanti mentre la donna ha deciso poi di ritrattare sulla violenza sessuale: il Giudice però ha creduto alla prima versione della donna e ha stabilito comunque la condanna. La vicenda processuale fa riferimento ad alcuni episodi di violenza dell'uomo nei confronti della moglie che sarebbero stati perpetrati ne periodo tra il luglio del 2017 e il gennaio del 2018. Ci sarebbero state botte e pestaggi, oltre alla pretesa di un rapporto sessuale: su questo punto la donna ha poi dichiarato, in un secondo momento, di non aver subito la violenza. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La parmigiana Erica Talco torna a 'Uomini e donne'

  • Tragedia a Varano: 39enne muore schiacchiato dalla ruspa che stava conducendo

  • Annaffia i fiori e l'acqua finisce sul balcone di sotto: 53enne aggredisce il vicino con un grosso machete

  • Week end tra sagre, musica e cultura: tutti gli eventi

  • Bomba d'acqua a Parma e provincia: rami caduti, allagamenti e disagi al traffico

  • Baccanelli: bimbo nasce in auto nella notte

Torna su
ParmaToday è in caricamento