Cronaca

Violenza sessuale su una 16enne: autista 64enne condannato a due anni

La giovane subì le molestie dell'uomo durante il viaggio in pullman di una squadra giovanile di basket

Un autista di 64 anni è stato condannato dal Tribunale di Parma a due anni di carcere con l'accusa di violenza sessuale su minore, è stato interdetto dai pubblici uffici e dagli incarichi nelle scuole di qualsiasi ordine e grado e dovrà inoltre pagare un risarcimento di 3 mila euro alla vittima della violenza. 

L'episodio si è verificato nel 2016 quando una giovane ragazza di 16 anni, la fidanzata di uno dei giocatori di basket, si trovava sul pulmino che avrebbe portato gli atleti a Legnano. Durante tutto il viaggio, secondo la testimonianza della 16enne e quanto ricostruito dall'accusa, l'autista avrebbe prima fatto delle avance nei suoi confronti, poi l'avrebbe palpeggiata nelle parti intime, mentre lei era nel sedile di fianco a lui. Per lei quella trasferta è stata un incubo: quando il pullman si fermò nell'area di servizio dell'A1 a Parma l'uomo le infilò una mano verso l'inguine: lei riuscì con fatica ad allontanarlo ma lui non si diede per vinto e tornò a molestarla una volta giunti a destinazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su una 16enne: autista 64enne condannato a due anni

ParmaToday è in caricamento