menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Violenza sulle donne

Violenza sulle donne

Sparò contro la casa della compagna: è tentato omicidio

Si aggrava la posizione di un uomo di 56 anni che a marzo a Varano de' Melegari esplose sei colpi di postola sulla porta dell'abitazione con dentro la donna con i tre figli: l'imputato resterà in carcere

Un episodio drammatico di violenza accaduto a marzo, ieri il Tribunale ha deciso di aggravare la situazione di un uomo. Minacce e colpi di pistola sparati con l'intento di colpire le persone presenti nella casa, la compagna e i suoi tre figli. E' così che secondo la Pm Laila Papotti andrebbe interpretato il gesto di un uomo che, in preda alla gelosia, dopo le minacce è passato ai fatti. Dopo aver impugnato una pistola non regolarmente denunciata ha esploso sei colpi di pistola verso la porta dell'abitazione.


Alcuni proiettili, di grosso calibro, hanno oltrepassato la porta. Nessuna conseguenza per le persone all'interno. L'episodio risale al mese di marzo in una casa a Varano de' Melegari, ieri si è svolta l'udienza davanti al Tribunale di Parma. Oltre ad aver rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dall'avvocato del 56enne il giudice ha aggravato la situazione dell'imputato, già in carcere, con l'accusa di tentato omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento