Curiosità – In giro sul carretto di Babbo Natale in Pilotta con l'Avis

L'intento dei volontari dell'Avis Ghiaia è quello di tenere alta l'attenzione sull'importanza della donazione del sangue anche nel periodo natalizio

Due Babbo Natale dell'Avis Ghiaia

Si sono destreggiati tra la folla a pochi passi dalla Pilotta due Babbo Natale per portare in giro bambini su un carretto speciale. Si tratta dei volontari dell'Avis Ghiaia che, attraverso lo strumento del divertimento per i più piccoli, cercano di tenere viva l'attenzione e sensibilizzare sull'importanza, anche nel periodo natalizio, della donazione del sangue. Per diventare donatori, ricorda l'Avis, è necessario essere maggiorenni, godere di buona salute, non avere comportamenti a rischio per malattie trasmissibili con il sangue e avere un peso corporeo di almeno 50 Kg. Con l'avvicinarsi del Natale sono tante le iniziative previste, come la lotteria annuale e, successivamente, la Befana Avis.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento