rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

'Wanted', operazione contro i latitanti in Regione: a Parma in manette anche un 81enne

L'uomo, che deve scontare una pena di oltre tre anni per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, era appena tornato nella nostra città. In manette anche un albanese che era tornato in Italia con un nome falso

Una vasta operazione di polizia, che si è stata estesa su tutto il territorio regionale, ha permesso di assicurare alla giustizia alcuni latitanti che si trovavano in alcune città dell'Emillia-Romagna. C'è chi aveva un conto in sospeso con la giustizia per spaccio di sostanze stupefacenti, chi per reati contro il patrimonio: tutti sono stati arrestati dalle Squadre Mobili delle rispettive città. A Parma i poliziotti hanno intercettato ed arrestato un albanese che doveva scontare una vecchia condanna, del 2016, per spaccio di droga. L'uomo, dopo essere tornato in Albania è ritornato nel nostro Paese con un nome falso, ovvero quello della moglie. Gli inquierenti, dopo un laborioso lavoro di indagine, sono riusciti a verificare con certezza che si trattava della stessa persona: per il 32 sono scattate la manette. Ora si trova nel carcere di via Burla dove sconterà la pena di 12 mesi di reclusione. Il secondo arrestato è un italiano di 81 anni che deve scontare una pena di tre anni e sei mesi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Wanted', operazione contro i latitanti in Regione: a Parma in manette anche un 81enne

ParmaToday è in caricamento