world tourism day - giornata mondiale del turismo 2014 “turismo e sviluppo comunitario”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Università Popolare Interculturale (UPI) e l'Associazione Campeggiatori e Turistici d'Italia(ACTItalia) rilanciano dal "Salone del Camper" di Parma, l'importante celebrazione internazionale dedicata al turismo, la "World Tourism Day".

La "Giornata Mondiale del Turismo" è una celebrazione istituita dall'Organizzazione Mondiale del Turismo (organismo speciale delle Nazioni Unite che rappresenta la principale istituzione internazionale nel campo turistico), ed è festeggiata a livello mondiale ogni 27 settembre, data scelta in coincidenza con un'importante pietra miliare per il turismo mondiale, l'anniversario dell'adozione dello statuto dell'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) avvenuto il 27 settembre 1970.

La sua finalità è sensibilizzare la comunità internazionale sull'importanza del turismo e del suo valore sociale, politico ed economico. L'OMT svolge un ruolo centrale e decisivo nella promozione e nello sviluppo del turismo allo scopo di contribuire allo sviluppo economico, alla comprensione internazionale, alla pace, alla prosperità così come al rispetto universale ed all'osservanza dei diritti umani e delle libertà fondamentali, senza distinzioni di razza, sesso, lingua o religione e nello sviluppo di un turismo responsabile, sostenibile e accessibile per tutti.

Inoltre, promuove il rispetto del Codice Mondiale di Etica del Turismo con l'obiettivo di garantire che i paesi membri, le destinazioni turistiche e le imprese massimizzino gli effetti economici sociali e culturali positivi del turismo riducendo allo stesso tempo al minimo gli impatti ambientali e sociali negativi.

Ogni anno, in occasione delle celebrazioni della "Giornata Mondiale del Turismo", viene scelto un tema differente che caratterizza questo importante anniversario. Per il 2014 è stato scelto il tema: "Turismo e sviluppo comunitario".

Secondo Taleb Rifai, Segretario Generale della OMT << Il tema della Giornata Mondiale del Turismo 2014 "Turismo e sviluppo comunitario", mette in ribalta il potenziale del turismo nell'offrire nuove opportunità socio-economiche e migliorare le condizione di vita delle comunità di tutto il mondo, mettendo in evidenza il ruolo fondamentale che la partecipazione della comunità ha nella promozione dello sviluppo sostenibile >>.

<<Il turismo è un'attività economica che si sostiene nelle persone, costruita sulla interazione sociale, e in questo senso - dichiara Taleb Rifai, Segretario Generale della OMT nel suo messaggio ufficiale sulla Celebrazione della World Tourism Day 2014 - può prosperare solo se si integra con la popolazione locale incoraggiando valori sociali come la partecipazione, l'istruzione e il miglioramento della governancelocale. Allo stesso modo, - prosegue Il Segretario Generale Taleb Rifai - non ci può essere vero sviluppo del turismo se questo operi in contrasto con i valori e con la cultura delle comunità ospitanti o se i benefici socioeconomici generati dal turismo non raggiungano direttamente la comunità >>.

<< Come previsto dal Codice Mondiale di Etica del Turismo dell'UNWTO - aggiunge Taleb Rifai - le popolazioni e le comunità locali si assoceranno alle attività turistiche e parteciperanno in modo equitativo ai benefici economici, sociali e culturali generati. Mentre ci avviciniamo al termine del 2015 per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo delle Nazioni Unite per il Millennio e ci prepariamo ad affrontare i nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, la Giornata Mondiale del Turismo di quest'anno - continua Tabel Rifai - diventa occasione per aumentare il contributo del turismo alla sostenibilità economica, sociale e ambientale. Responsabilizzare, attraverso il turismo, - ha sottolineato Taleb Rifai - gli individui e le comunità di tutto il mondo, a tutti i livelli affinché il turismo possa rappresentare un passo fondamentale per il raggiungimento di questi obiettivi.>>

La "Giornata Mondiale del Turismo" ha come meta quella di affrontare le sfide mondiali descritte negli Obiettivi di sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite e a porre in risalto il contributo del settore del turismo per il conseguimento di questi obbiettivi.

Secondo Silvana Magali Rocco, Responsabile EcoTurismo dell'UPI (Università Popolare Interculturale) e Promotrice dal 2009 della "Giornata Mondiale del Turismo" in Italia << Il turismo può tradursi in sviluppo della comunità ospitante solo se la comunità diviene soggetto attivo e questo richiede un processo che parta dalla formazione turistica e dalla integrazione dei soggetti attivi del territorio. La disaggregazione - continua Silvana Magali Rocco - crea un impoverimento del livello della accoglienza turistica ma soprattutto della qualità dell'offerta. Ricordiamo che nella comunità si racchiude la cultura della località turistica che si esprime, se adeguatamente indirizzata, nell'accoglienza e la rende attrattiva e competitiva >>.

< - sottolinea Silvana Magali Rocco - genera in maniera insita scambio, accrescimento culturale e reciproca conoscenza, temi importanti per lo sviluppo di una sensibilità rivolta al rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, oltre qualsiasi distinzione di razza, sesso, lingua o religione. Non è un caso che, - conclude Silvana Magali Rocco - da diversi anni, decidiamo di rilanciare l'importanza di celebrare la "Giornata Mondiale del Turismo in Italia" insieme alla Federazione ACTItalia ed in occasione di uno dei principali eventi fieristici dedicati al Turismo Itinerante. Abbiamo motivo di ritenere che il turismo itinerante, e in particolare il ruolo svolto dai camperisti, rappresenti un tipo di turismo non solo attento alla cultura della comunità ospitante ma che genera importanti benefici sia sociali, che economici >>.

Secondo Pasquale Zaffina, Presidente del Federazione Nazionale ACTItalia, Associazione Campeggiatori Turistici d'Italia << Il tema di quest'anno: "Turismo e sviluppo comunitario" è particolarmente sentito dalla Federazione ACTItalia e dal Campeggiatore turistico, che hanno nel proprio "dna" lo scambio di amicizia, di informazioni di condivisione tra il turista del movimento ed il cittadino della comunità che lo l'ospita. Altro tema molto sentito è quello della sostenibilità autentica, quella che lascia i luoghi intatti dopo aver soggiornato e goduto delle emergenze culturali, paesaggistiche, enogastronomiche e folcloristiche del luogo visitato. Quello del turismo in camper, caravan e tenda - conclude Pasquale Zaffina - non ha bisogno di nessuna trasformazione urbana né di alcun consumo di suolo, perché ecosostenibile al massimo oltre ad essere concreto portatore di benessere economico alle comunità locali, specialmente quelle più piccole, con popolazione inferiore a 5000 abitanti, preferite e valorizzate dai Campeggiatori turistici di ACTItalia.>>.

Parma, 20 settembre 2014

Per Info.

www.giornatamondialedelturismo.it

Pasquale Zaffina (Pres. ACTItalia)

Cell.336739885 - email: presidenteactitalia@gmail.com

www.actitalia.it

Silvana Magali Rocco (Resp. EcoTurismo UPI)

Cell.3450479325 - email: silvanamagalirocco@gmail.com

www.upinterculturale.org

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento