Due 17enni di Soragna inghiottiti dalla corrente del Po

La tragedia si è consumata davanti allo spiaggione di Coltaro: le vittime sono Zakaria Sabbar che è morto cercando di salvare la vita all'amico Moretall Seck. Il primo studiava all'Itis di San Secondo, il secondo Formafuturo di Fidenza

Zakaria Sabbar e Moretall Seck, due amici di 17enni, sono annegati nel Po nel pomeriggio di domenica 1° luglio. I due ragazzi si erano recati insieme ad un gruppetto di amici allo spiaggione di Coltaro, che si raggiunge percorrendo una strada sterrata della centrale via Roma: avevano deciso, tutti insieme, di trascorrere la giornata domenicale qui, portandosi cibo e bevande. Zakaria e Moretall erano in acqua e non sono più riemersi: Zakaria ha tentato di aiutare l'amico dopo essersi liberato dalle correnti. E' tornato indietro per lui, nonostante fosse già in una situazione di sicurezza: non è riuscito a raggiungerlo ed è annegato anche lui.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le operazioni di ricerca dei corpi nella tarda serata di ieri non avevano ancora dato esito: i corpi non sono ancora stati trovati. Una tragedia per tutta la comunità di Soragna, dove i due ragazzi erano cresciuti, per i compagni di classe dell'Itis di San Secondo e per quelli di Formafuturo, oltre che per i compagni di squadra di Moretall, che giocava nel Fontecalcio. Il gruppetto di ragazzi e ragazze era entrato in acqua, in attesa che la carne cuocesse sulla griglia: ad un certo punto però hanno avuto serie difficoltà a tornare a riva: tutti tranne Zakaria e Moretall sono riusciti a tornare a riva. Zakaria c'è riuscito più tardi ma vedendo l'amico in difficoltà non ci ha pensato due volte ed è tornato indientro per aiutarlo: un'azione che gli è stata fatale. Il Grande Fiume ha inghiottito entrambi. Sul posto sono arrivati i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, i carabinieri di Sissa-Trecasali e di Roccabianca e gli operatori del 118. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid: contributo fino a 1.500 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento