Cronaca

Zibello, in auto con la pistola: i Carabinieri sventano un furto

Un uomo di 35 anni di origine campana nell'auto aveva oggetti utili per il furto: stava procedendo in modo sospetto. Otto denunce nella Bassa, tra Colorno, Fidenza e Roccabianca

I Carabinieri di Fidenza sono stati impegnati durante la notte in un servizio di controllo straordinario del territorio allo scopo di reprimere i reati contro il patrimonio, i reati del traffico stradale e l'esercizio della prostituzione. Nel corso dei controlli sono state denunciate a piede libero otto persone. A Zibello i Carabinieri sono riusciti a sventare un furto fermando un uomo di 35 anni di origine campana, C.M. che stava procedendo con sospetto a bordo della sua autovettura in località Vidalenzo. I militari lo hanno fermato e all'interno della vettura hanno trovato un copricapo da sottocasco, guanti, un cutter, due cacciaviti e una pistola da softair, che poteva essere scambiata anche per una vera pistola.

L'uomo è stato denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere ma la sua posizione è in corso di valutazione perchè gli inquirenti pensano che il 35enne si stesse preparando per effettuare un furto. A Fidenza i Carabinieri hanno denunciato un 25enne modenese, trovato in possesso di una modica quantità di hashish: dopo il riscontro di positività ai cannabinoidi è stato denunciato per guida in stato di alterazione da stupefacenti. Patente ritirata e segnalazione alla Prefettura di Modena come consumatore. Un 40enne è stato fermato perchè notato a bordo di una bicicletta che una signora rivendicava come sua e che le avevano rubato pochi giorni prima: l'uomo ha dichiarato di averla comperata da un suo amico. La sua posizione è in corso di verifica. E' stato poi denunciato un moldavo di 32 anni trovato al casello autostradale con in auto alcuni arnesi da scasso. 

A Colorno una denuncia nei confronti di un automobilista di 30 anni positivo all'alcootest, a Roccabianca è stato controllato un cittadino albanese di 25 anni che non aveva i documenti d'identità che è stato sottoposto a fotosegnalamento d'identificazione. Due prostitute albanesi sono state fermate sulla via Emilia e accompagnate in Questura per l'identificazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zibello, in auto con la pistola: i Carabinieri sventano un furto

ParmaToday è in caricamento