menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lubiana è la prima "Zona 30": meno incidenti più sicurezza

Si tratta di aree residenziali nelle cui strade di quartiere il limite di velocità viene ridotto a 30 km/h attraverso interventi strutturali e di segnaletica di moderazione del traffico

Aree residenziali delimitate da strade di scorrimento all’interno delle quali sono presenti strade urbane di quartiere dove il limite di velocità viene ridotto a 30 km/h attraverso interventi strutturali e di segnaletica di moderazione del traffico: queste sono le cosiddette “Zone 30”, una forma di intervento urbanistico nella viabilità urbana, la cui riduzione della velocità permette una migliore convivenza tra auto, biciclette e pedoni e la creazione di aree adibite a scopi sociali.

A Parma è il quartiere Lubiana la prima “Zona 30” della città che sta per essere completamente servita e efficacemente segnalata. La Zona 30 Lubiana, delimitata nel quadrilatero Via Sidoli/Via Zarotto/Via Emilia Est/Via XXIV Maggio, nasce da un progetto ampiamente condiviso con il Quartiere ed i cittadini, mirato fondamentalmente alla creazione di una diversa gerarchia modale all’interno dell’area stessa, innalzando il valore della pedonalità e della ciclabilità a discapito dell’utilizzo dell’automobile in special modo con la riduzione del traffico di attraversamento, con l’obiettivo di aumentare la qualità della vita e, al contempo,  il valore del territorio.

Tra gli elementi caratterizzanti l’area,  gli ingressi alla stessa, così che per la parte a sud, (sulle cosidddette porte di ingresso poste su via Sidoli, che interessano l’accesso a Via Einstein, Via Marzabotto,  Via Copernico e Via Del Campo)  sono stati installati e attivati 8 totem luminosi che si trovano in corrispondenza di aiuole costruite a restringimento degli ingressi carrabili all’area. Realizzati con un design innovativo  e con una tecnologia differente da quelli generalmente presenti sul mercato, si illuminano nelle ore serali  mediante una predisposizione interna a luci led, mettendo in evidenza il nome della zona 30 ed il limite di velocità consentito all’interno di quella zona. I totem, di dimensione 90x250, fanno parte  del sistema complessivo (Porta) di ingresso in una via, costituito dai rialzi della strada, scritte a terra “ zona 30” in cubetti di porfido, restringimenti dell’ingresso tramite la realizzazione di vasche a verde con relativi totem sui lati.

Iniziati in primavera,  sono in corso inoltre importanti lavori per la seconda ZONA30,  (così come da programma e da condivisione con il quartiere e le associazioni di categoria) nel quartiere Montanara, in particolare sulla “spina dorsale” dell’area -  via Montanara -  dove sono già state  riqualificate tutte le reti fognarie e di acqua e gas e dove proseguono le opere per la realizzazione di tre rotatorie e spartitraffico salva pedoni adeguatamente illuminati. In previsione nuovi lavori analoghi per il prossimo anno nella zona di Orzi di Baganza.

VANTAGGI DELLE “ZONE 30”
Riduzione della velocità dei veicoli (30 km/h)
Maggiore sicurezza per pedoni e ciclisti
Riduzione degli incidenti e della loro pericolosità
Minore transito di veicoli.
Conseguente riduzione dell’inquinamente da gas di scarico

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento