menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con l'autunno alle porte tornano gli anolini: i quattro posti ideali per mangiarli

Quattro osterie, tra Parma e provincia, rispecchiano le linee guida di Slow Food: ecco quali sono

Quattro osterie, due a Parma e due in provincia, sono state inserite nella guida Slow Food. Tra le 400 osterie selezionate in tutta Italia quindi alcune si possono trovare anche nella nostra città: si tratta di "Ai due platani" e "Antichi Sapori" che hanno sede a Parma, "Campanini" di Busseto e "Locanda Mariella" di Calestano. Slow Food, che va alla ricerca della cucina tradizionale, ha deciso di mettere in evidenza questi quattro luoghi, che rispettano la filosofia dell'associazione. Con l'autunno alle porte i quattro posti migliori della nostra provincia per mangiare gli anolini. 

“La ristorazione, attraverso le proprie scelte e le proposte ragionate, svolge da sempre un ruolo significativo nella valorizzazione di prodotti e territori. Per questo motivo gli osti segnalati nella guida, rappresentano dei veri e propri ambasciatori, grazie alla loro capacità di raccontare ogni più piccola sfumatura del lavoro che svolgono, facendo emergere la biodiversità delle produzioni alimentari, le vocazioni territoriali e il rispetto delle tradizioni“, ha commentato Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento