La Zagara, dove la pizza è insolita

Delicate come il fiore degli agrumi da cui deriva il nome del ristorante, le pizze che si preparano a La Zagara sono fresche e leggere. Soffici, lievitate a lungo, ‘rotte’ nell’impasto e lasciate riposare fino a che diventano davvero fragranti, se vuoi assaggiare l’insolito nel vasto menù che offre la nostra città puoi fare un salto in Via Spezia, in un ristorante accogliente elegante e sobrio. Dove la pizza non è solamente un diversivo o un contorno del menù. A La Zagara la pizza è un piatto, ‘costruito’ con degli ingredienti specifici che rispecchiano la stagionalità. Prodotti ricercati con grandissima cura, materia prima selezionata e ‘pescata’ anche lontano da Parma che conserva il sapore originale e che mantiene vivo il gusto degli ingredienti, mirando sempre a esaltarli singolarmente. Prendiamo come esempio la pizza con la mozzarella di bufala accostata alla pummarola. Una delle pizze più semplici del menu ma nello stesso tempo tra le più gustose e originali. Sulla base soffice della pizza c’è la pummarola con pezzi di mozzarella di bufala e una foglia di basilico. A fare sapore anche una spolverata di parmigiano e un filo d’olio. Nella sua semplicità una pizza squisita assai diversa da quella che di solito mangi con sopra gli stessi ingredienti, che mira a esaltarne i sapori di un tempo. 

Semplice ma assai più pregiata è la Stik che presenta su un letto di stracciatella pugliese il gambero rosso di Mazzara del Vallo con intorno l’erba cipollina che accompagna il sapore dei primi ingredienti e l’olio al limone di Coppini che serve invece ad esaltarli. Mai in contrasto, perfettamente bilanciati, i gusti degli ingredienti si sposano bene l’uno con l’altro senza scavalcarsi. Nonostante il gambero abbia un sapore delicato riesce nel suo insieme a farsi apprezzare e dunque a impreziosire la pizza che, in questa rivisitazione, è un piatto insolito più che mai. 

Più che mai originale è la pizza Ovum, un piatto che alla vista ne evoca un altro: la carbonara. Con crema di pecorino, pepe, pop corn di cotenna ed emulsione di tuorlo d’uovo e ricotta che rimane all’angolino del piatto, come se fosse una decorazione. La pizza è di per sé leggera nell’impasto e gradevole nel gusto, rimane saporita negli ingredienti con un tocco di originalità nel pop corn di cotenna, una gemma per il palato che ti richiama al gusto del guanciale ma che resta assai fine e leggero, facilmente distinguibile e abbinabile ovviamente con gli altri gusti. Tutto curato nei minimi dettagli: dagli ingredienti alla disposizione nei piatti. Roba insolita per gusti insoliti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

Torna su
ParmaToday è in caricamento