menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro Farnese, Lenz Rifrazioni presenta il suo Hamlet

Il progetto dedicato al capolavoro di Shakespeare allestito in scena dal 23 al 29 maggio nella suggestiva cornice del teatro barocco: in scena un gruppo di attori ex degenti psichici del manicomio di Colorno

La sala conferenze dei Voltoni del Guazzatoio ha ospitato questa mattina la conferenza stampa di presentazione del progetto 'Hamlet' di Lenz Rifrazioni che prevede la messa in scena della creazione tratta dal capolavoro di William Shakespeare dal 23 al 29 maggio (escluso il 26) nell'elegante cornice del Teatro Farnese. Le scenografie naturali e suggestive del palazzo monumentale ospiteranno le visioni di Lenz con un gruppo di attori 'sensibili', ex lungo degenti psichici del manicomio di Colorno che ora vivono in una struttura riabilitativa a Pellegrino Parmense.

Dopo dieci anni di lavoro con l'ensemble artistica diretta da Francesco Pititto e Maria Federica Maestri il progetto, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Parma, giunge all'approdo più visibile e maturo. Dopo la Rocca dei Rossi di San Secondo e la Reggia di Colorno 'Hamlet' verrà presentato al pubblico di Parma all'interno di un prestigioso contenitore. Gli spettacoli inizieranno alle ore 21. Il biglietto d'ingresso è di 16 euro, ridotto 12. Tutte le informazioni sul sito di Lenz Rifrazioni

"Nel teatro barocco più bello e maestoso al mondo-sottolineano i direttori artistici di Lenz Rifrazioni- si snodano le diverse scene dell’Amleto, seguendo la fitta trama di un labirinto spaziale e mentale - Palazzo della Pilotta, Galleria Nazionale, Teatro Farnese -rifrazione dei molteplici nodi... dell’enigma amletico contemporaneo. Il testo shakespeariano -proseguono Pititto e Maestri- la malattia, la follia, la reclusione, la debolezza che si muta in forza espressiva, la vecchiaia, l’adesione tra vita e teatro: tutto ciò fa di Hamlet al Teatro Farnese un evento eccezionale nel suo porsi tra innovazione culturale e sensibilità sociale, tra storia e contemporaneità, tra patrimonio dell’umanità e arte performativa, un unicum nel legare monumento storico e drammaturgico con quello umano, esaltazione di bellezza da ritrovare".

Gli interpreti dello spettacolo, attori 'sensibili', sono: Liliana Bertè, Franck Berzieri, Giovanni Carnevale, Guglielmo Gazzelli, Paolo Maccini, Luigi Moia, Delfina Rivieri, Vincenzo Salemi, Elena Varoli, Barbara Voghera. Il progetto è realizzato in collaborazione con la Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico di Parma e Piacenza, con il sostegno del Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche AUSL Parma, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Parma, Comune di Parma, Fondazione Monte di Parma, Camera di Commercio di Parma.

Immagini dell'Hamlet di Lenz Rifrazioni al Teatro Farnese


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Il parco Vezzani torna a nuova vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento