Multe seriali nelle corsie dei bus: Federconsumatori pronta ai ricorsi dal Giudice di Pace

L'associazione di consumatori "ritiene opportuno mettere a disposizione dei cittadini i propri uffici e consulenti per fornire la propria assistenza qualificata su modalità, tempi e redazione dell’eventuale ricorso"

"Alla luce del numero di persone interessate dalla recente notifica di sanzioni amministrative per divieto di transito nelle corsie riservate ai mezzi pubblici, Federconsumatori Parma -si legge in una nota- ritiene opportuno mettere a disposizione dei cittadini i propri uffici e consulenti per fornire la propria assistenza qualificata su modalità, tempi e redazione dell’eventuale ricorso, ove ne ricorressero i presupposti, avanti il Giudice di Pace di Parma, competente territorialmente.
 
L’associazione ritiene infatti che possano essere astrattamente applicabili nel caso di specie l’art. 8 bis L. 689/1981 ovvero l’art. 198 Cds che consentono, previo apprezzamento discrezionale del giudicante, che le condotte (quantomeno quelle realizzatesi nella medesima giornata) possano essere considerate come un unitario fatto di durata in quanto commesse in tempi ravvicinati cui far corrispondere sul piano sanzionatorio un’unica violazione ovvero, ove si ritenesse applicabile l’art 198 Cds, la sanzione prevista per la violazione più grave aumentata sino al triplo.
 
È altresì auspicabile la verifica, in ciascun verbale, della indicazione degli estremi del necessario decreto di omologazione del dispositivo di ripresa utilizzato nonché la sua avvenuta sottoposizione alle opportune verifiche di funzionamento e manutenzione. Federconsumatori, dopo i necessari approfondimenti e verifiche, tenuto conto anche del fatto che l’impugnazione avanti il Prefetto comporterebbe, in caso di rigetto, il raddoppio del minimo edittale per ciascuna sanzione amministrativa, ritiene più opportuna la presentazione di eventuale ricorso in sede giurisdizionale avanti il Giudice di Pace.
 
A tal fine, ricordando che il termine per proporre ricorso-opposizione  avanti il Giudice di pace è di 30 giorni dalla notifica del/i verbale/i, si invita che volesse assumere informazioni a rivolgersi, con la massima tempestività a Federconsumatori chiamando il numero 0521508949, oppure rivolgendosi alla sede in via La Spezia 156, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 14.00 alle 18.00".
 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

  • Coronavirus, a Parma otto nuovi casi: nessun decesso in tutta la regione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

Torna su
ParmaToday è in caricamento