rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cultura

Il treno per Parma soppresso 'per cause sconosciute', i passeggeri: 'Che caos'

Oltre 50 persone hanno trascorso una notte da incubo alla stazione di Bologna. Ancora sconosciute le cause che hanno portato alla sospensione del servizio

"Fino a Modena sul pullman c'era gente in piedi, i posti non erano sufficienti. Saremo stati oltre cinquanta, forse una sessantina. Non ci hanno dato alcuna spiegazione né della soppressione del treno, né del ritardo del pullman sostitutivo". Partito solo alle dopo le 3:00. Questo il racconto di una delle 50 persone coinvolte nello spiacevole episodio, Claudia Mattioli, di Reggio Emilia. Ha affidato all'Ansa il suo malcontento per aver passato, senza conoscerne ancora le cause, una notte alla stazione Centrale di Bologna, dopo che il treno diretto per Parma, delle 0:46 è stato soppresso. "Un viaggiatore da Ancona - continua il racconto affidato all'agenzia - ci ha raccontato che a lui già dalle 19 avevano detto che il treno era stato soppresso. E allora perchè questo ritardo del mezzo sostitutivo? Meno male che ci sono le forze dell’ordine che ci proteggono e ci danno assistenza. Con la gente che gira di notte in stazione...". Tutti i viaggiatori diretti a Parma sono arrivati in stazione dopo le 5:00

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il treno per Parma soppresso 'per cause sconosciute', i passeggeri: 'Che caos'

ParmaToday è in caricamento