donne in salute: “regalare la prevenzione”, per la festa della mamma esami gratis

Il 12 maggio nei tre Centri Lifebrain di Parma test per ferro e calcio gratuito per tutte le donne

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Regalare salute attraverso una corretta prevenzione. Chi non vorrebbe ricevere per una festa un dono così importante. Per averlo basta prendersi qualche minuto di tempo e andare in uno dei centri Lifebrain Analisi Cliniche Saluser di Parma, Analisi Cliniche San Lazzaro di Parma e di Sorbolo il 12 maggio, giorno della Festa della mamma. Tutte le donne che si presenteranno nei laboratori Lifebrain potranno effettuare gratuitamente il Checkup ferro e calcio comprensivo dei seguenti esami: sideremia, ferritina, transferrina, emocromo e calcio. Si tratta di un esame semplice, rapido, ma fondamentale per controllare lo stato di salute, prevenire patologie insidiosissime come l’osteoporosi, patologia che in Italia colpisce circa 5milioni di persone, delle quali l’80% sono donne in menopausa e che costa al Sistema Sanitario Nazionale spende il 2.6% della spesa farmaceutica. L’iniziativa rientra in un percorso di prevenzione che Lifebrain ha intrapreso da tempo con iniziative gratuite, volto a sensibilizzare la popolazione nei confronti della propria salute. La moderna medicina insegna infatti che la miglior cura resta sempre la prevenzione che oggi grazie a tecniche sempre meno invasive e più mirate riesce davvero a individuare il rischio al suo esordio. Tutte le donne, mamma o no, sono quindi attese nei centri Lifebrain di Parma. Inoltre venerdì 11 e sabato 12 personale dedicato dei Centri Saluser e San Lazzaro di Parma sarà presente con uno stand in Via Mazzini, per dare info e consigli su come prendersi cura della propria salute. Lo stand sarà posizionato davanti allo store Bocchialini, dalle ore 9.00 alle 19.00. Per informazioni: https://www.lifebrain.it/festa-della-mamma-prevenzione/
Torna su
ParmaToday è in caricamento