rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Economia

Chiesi acquisisce Amryt Pharma Plc, specializzata nei trattamenti di pazienti colpiti da malattie rare

Il corrispettivo dell'acquisizione è pari a 700 milioni di euro

Chiesi Farmaceutici, multinazionale italiana con sede a Parma che sviluppa e commercializza farmaci innovativi nelle aree Air, Rare e Care, acquisisce completamente Amryt Pharma Plc, azienda biofarmaceutica attiva nei trattamenti rivolti a pazienti colpiti da malattie rare. Parte del corrispettivo dell'acquisizione, pari a 700 milioni di euro, è stato finanziato con un prestito sindacato in cui Bnp Paribas e Crédit Agricole hanno agito come Global Coordinators e ESG Structuring Banks, affiancate da Bper Banca e Deutsche Bank, con cui hanno condiviso il ruolo di Mandated Lead Arrangers (a Crédit Agricole è stato assegnato anche l'incarico di banca agente).

Le banche finanziatrici sono state assistite da Clifford Chance, Chiesi Farmaceutici da Baker & McKenzie. Come evidenzia Giuseppe Accogli, ceo del gruppo Chiesi, "il team di Amryt Pharma ha fornito trattamenti innovativi a pazienti affetti da malattie rare con importanti esigenze mediche insoddisfatte. Unendo forze e competenze saremo in grado di far crescere le nostre capacità e di rafforzare ulteriormente la nostra posizione per produrre effetti positivi sui pazienti con malattie rare". Giacomo Chiesi, head of Chiesi Global Rare Diseases, aggiunge: "Siamo entusiasti di accogliere la famiglia Amryt nella nostra azienda con un'acquisizione che dimostra il nostro impegno nei confronti delle malattie rare, in linea con la strategia di crescita attraverso partnership, che vanno oltre la ricerca e lo sviluppo interni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesi acquisisce Amryt Pharma Plc, specializzata nei trattamenti di pazienti colpiti da malattie rare

ParmaToday è in caricamento