Martedì, 28 Settembre 2021
Economia

Cibus alle Fiere di Parma: ecco tutte le novità del 2021

Il 20esimo Salone Internazionale dell'Alimentazione torna in presenza dal 31 agosto al 3 settembre

Cibus 2021, il 20esimo Salone Internazionale dell'Alimentazione torna in presenza a Fiere di Parma. E' la prima grande fiera internazionale italiana a ripartire e si svolgerà dal 31 agosto al 3 settembre. Punto di riferimento per il food and beverage italiano, Cibus rappresenta un trampolino di lancio per la ripartenza del settore nel 2021, che si preannuncia l'anno record per l'export agroalimentare che dovrebbe raggiungere i 50 miliardi di euro. La fiera mette in vetrina le principali aziende agroalimentari, dai salumi ai formaggi, dalla pasta al pomodoro, dall'olio ai prodotti da forno, dal beverage al grocery, dai surgelati ai prodotti locali. Inoltre, saranno presenti i maggiori player del mondo della distribuzione e ampio spazio sarà dato alla convegnistica. Tra le altre aree dedicate, quella del nuovo spazio di Unionbirrai e Birra Nostra dedicato alle birre artigianali. Lo spessore della manifestazione viene garantito anche da un nutrito parterre di presenze istituzionali e imprenditoriali.

Sono attesi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che inaugura la kermesse, il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Stefano Patuanelli, il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti. Inoltre, Carlo Maria Ferro, presidente Agenzia Ice; Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna. Lato imprenditoriale parteciperanno, tra gli altri, il presidente di Confindustria Carlo Bonomi, il presidente di Federalimentare Ivano Vacondio e Marco Travaglia, vice presidente di Centromarca e sd per il Gruppo Nestlé. Nel pomeriggio si terrà l'Assemblea di Federalimentare, con la partecipazione dei principali capitani d'industria dell'alimentare italiano.

La Distribuzione Moderna sarà rappresentata a Cibus da alcuni portavoce: Alberto Frausin, presidente di Federdistribuzione; Francesco Pugliese, ad di Conad; Marco Pedroni presidente di Coop Italia; Giorgio Santambrogio, ad del Gruppo Végé; Francesco Avanzini, direttore generale di Conad ed altri ancora. Sono attese quasi 2000 aziende che presenteranno i loro prodotti, tra cui 500 novità ai circa 40.000 operatori internazionali che parteciperanno, anche grazie al piano di incoming e alla collaborazione con Agenzia Ice.

Il programma Cibus Destination consentirà ai top buyer esteri di scoprire e approfondire le competenze distintive italiane sia in fiera, con percorsi tematici, sia sul territorio, con visite ai siti produttivi delle aziende alimentari. Tra i convegni si segnala un focus sui prodotti alimentari italiani a denominazione d'origine, per presentare le best practices di quelli certificati che contribuiscono ad un'alfabetizzazione del gusto. E poi, tanti incontri sulla ripresa dei consumi e sui cambiamenti nei processi di distribuzione ed acquisto con particolare attenzione al tema dell'innovazione e della sostenibilità. Nel convegno inaugurale Industria e Distribuzione si confronteranno sulle sfide e le opportunità offerte dalla multicanalità, dove l'on line rappresenta sempre di più una dimensione di approfondimento e disintermediazione informativa. Si evidenziano, tra gli altri, il convegno di Confagricoltura sul futuro dell'agricoltura italiana; quello sulle prospettive del canale di vendita Horeca (acronimo di Hotellerie Restaurant-Café) curato da Dolcitalia che evidenzia un'espansione delle vendite con un balzo di +11,6% nel mese di giugno 2021, con le vendite ai bar che salgono del 62,6% e quelle ai ristoranti del 43,5%.

Le aziende espositrici a Cibus hanno già rinnovato la propria adesione, rassicurate dal successo della campagna di vaccinazione e confortate dalle misure di sanificazione e distanziamento che verranno adottate da Fiere di Parma nel suo quartiere espositivo, peraltro già sperimentate con successo al Cibus Forum del settembre 2020. La sicurezza dell'evento Cibus è garantita dalla presentazione, da parte di visitatori ed espositori, della Certificazione verde Covid-19/Eu digital Covid certificate o titolo analogo internazionale da esibire dal proprio smartphone o in formato cartaceo in lingua italiana o inglese. Oppure dalla presentazione di un risultato negativo al test molecolare/antigenico in lingua italiana o inglese, effettuato nelle 48 ore precedenti alla data di ingresso in fiera.

Ma Cibus 2021 sarà anche la fiera delle novità (consultabili sul sito https://www.cibus.it/press/comunicati-stampa/) a cominciare dalla pasta. Gli spaghetti superfood ai gusti di matcha e ginseng, estratto di spirulina, dragon fruit, carbone vegetale, curcuma e zenzero; il couscous biologico alla barbabietola. E ancora sedanini con lenticchie rosse, fusilli, mezze penne rigate con piselli, tutti senza glutine. Nel settore dei sughi: la salsa biologica pronta con datterino bio pensata per bambini; i sughi preparati senza aromi, senza conservanti e senza zuccheri aggiunti; il ragù di ciliegino vegano; i sughi pronti al tartufo in nove differenti gusti, a prezzo conveniente.

Tra i formaggi: le fette sottili di caciotta toscana, pecorino toscano dop, pecorino con pesto, pecorino con zafferano, pecorino con tartufo, pronte al consumo in vaschette; il formaggio spalmabile con il 15% di parmigiano reggiano; lo yogurt di avena; il grattugiato italiano senza lisozima. Nel comparto delle carni, il panino con prosciutto cotto e formaggio; la manzetta d'Abruzzo; il prosciutto cotto completamente tracciabile. Tra i condimenti: una nuova gamma di oli extravergini italiani di qualità superiore; l'aceto derivato da birra artigianale di qualità. E ancora: la cialda di caffè compostabile con il nuovo incarto riciclabile nella raccolta della carta; la crema fredda caffè già pronta da servire; l'acqua minerale arricchita da collagene, zinco e acido ialuronico; le barrette di sesamo e miele bio; le insalate pronte in busta in bioplastica biodegradabile e compostabile da smaltire nell'umido di casa; la mela rosa in busta riciclabile; crema bio al cioccolato e nocciole; la frutta secca al tartufo; le patatine al pesto. Infine, tra i surgelati: la pinsa romana; la pizza alla napoletana, con impasto sottile al centro e croccante nel cornicione. (Adnkronos) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibus alle Fiere di Parma: ecco tutte le novità del 2021

ParmaToday è in caricamento