rotate-mobile
Economia

Cisl, Roberto Pezzani: "L'anello debole del welfare è la sanità"

Il responsabile dei Pensionati Cisl dell’Emilia Romagna: "Soprattutto per le persone anziane, in quanto essi sono i maggiori utenti dei servizi sanitari e socio assistenziali ed il loro numero è in continuo aumento data la crescita dell'aspettativa di vita"

Il parmigiano Roberto Pezzani, responsabile dei Pensionati Cisl dell’Emilia Romagna, in occasione del convegno ‘Innovazione e prossimità: il futuro della sanità e dei servizi socio-sanitari’ non ha dubbi:  “Accanto alla previdenza, è la sanità l’anello debole del welfare, soprattutto per le persone anziane, in quanto essi sono i maggiori utenti dei servizi sanitari e socio assistenziali ed il loro numero è in continuo aumento data la crescita dell'aspettativa di vita."

Da qui la necessità, ribadita con forza da Pezzani, di “risorse professionali e strutturali, oltre che organizzative adeguate per realizzare quanto previsto dal Pnrr in termini di servizi territoriali personalizzati di qualità e vicini alla propria casa”.  Insieme alla CISL  - osserva il responsabile Fnp emiliano romagnolo- Il sindacato Pensionati Cisl intende confrontarsi con Regione ed Enti Locali su bisogni e servizi esistenti sul territorio, al fine di definire al meglio il nuovo PSSR - il Piano sociale e sanitario regionale - tarato su una rete di  prevenzione e servizi all’anziano a casa sua con i suoi famigliari, secondo un piano di assistenza individuale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl, Roberto Pezzani: "L'anello debole del welfare è la sanità"

ParmaToday è in caricamento