Collecchio, presidio all'Artegrafica Silva: 18 operai rischiano il posto

I lavoratori stanno presidiando i cancelli dell'azienda a Lemignano con i rappresentanti della SLC Cgil che chiedono soluzioni affinché si impedisca la chiusura di un'altra storica azienda del nostro territorio

Secondo gli ultimi dati il parmense sta uscendo a piccoli passi dalla crisi economica, ma sono sempre più frequenti le aziende che non riescono a versare gli stipendi ai dipendenti. Da questa mattina 18 lavoratori dell'Artegrafica Silva, marchio storico dell'editoria in grave crisi, stanno presidiando i cancelli dell'azienda a Lemignano di Collecchio con i rappresentanti della SLC Cgil. Dal primo gennaio è scattata la cassaintegrazione straordinaria, con termine il 15 febbraio. Nessuno degli operai ha percepito lo stipendio di dicembre e gennaio, situazione resa ancora più difficile dal fatto che sono tutti lontani dalla pensione. Come riferito dalla SLC Cgil, il presidio è stato organizzato per sollecitare attenzione e chiedere soluzioni, come risposte di sistema o di consorzio, affinché si impedisca la chiusura di un'altra storica azienda del nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento