menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disoccupazione, al via i nuovi percorsi per il lavoro

I corsi di formazione sono dedicati alle professioni più richieste in questo periodo. Dall'operatore agroalimentare al disegnatore meccanico, dal tecnico di amministrazione all'animazione sociale

Un pacchetto di 10 percorsi, per un impegno finanziario complessivo di oltre 600mila euro, pensati per qualificare o riqualificare le persone disoccupate e quelle alla ricerca del primo lavoro: persone colpite dalla crisi, per colpa della quale il lavoro è più difficile trovarlo o ritrovarlo. È la prima tranche del piano formativo 2010 della Provincia: dieci percorsi ad hoc, studiati su profili professionali che le imprese cercano. Sulla base dell’esperienza svolta con “help for job”, la Provincia continua infatti a coordinare il tavolo operativo che vede coinvolte le forze sociali, la Camera  di Commercio, le locali associazioni di impresa e l’Osservatorio del mercato del lavoro. Insieme selezionano i mestieri più richiesti, sui quali vengono appunto predisposti i corsi di formazione.

“Con questa iniziativa la Provincia prosegue il suo impegno per riportare al lavoro le persone colpite dalla crisi economica – ha detto oggi in conferenza stampa in piazza della Pace l’assessore provinciale alla Formazione professionale e alle Politiche del lavoro Manuela Amoretti, affiancata da Marisa Ciaburri del Servizio Formazione professionale -. Si tratta di percorsi rivolti a persone alla ricerca attiva di lavoro: persone che l’hanno perduto ma anche giovani che hanno magari appena terminato gli studi e che il loro primo lavoro fanno più fatica a trovarlo. Dieci percorsi dedicati ai mestieri e alle professioni più richiesti dalle aziende della nostra provincia in questo periodo. Il tutto perché vogliamo seguitare a far sì che la formazione professionale continui ad essere una formazione utile, che serve alle persone e che dà loro una mano il più possibile a trovare o ritrovare un’occupazione”.

Vario lo spettro dei profili: “Alcuni – ha spiegato l’assessore - riguardano il settore agroalimentare, uno dei cardini del nostro tessuto produttivo, altri si concentrano su ambiti diversi”. Si va dai percorsi per operatore agroalimentare, di panificio e pastificio, e operatore della ristorazione, ai corsi di specializzazione per disegnatore meccanico, tecnico nei settori dell’amministrazione e finanza, gestione punto vendita, tecnico dell’edilizia, fino a quelli nell’ambito dell’animazione sociale e tempo libero.

Con questa iniziativa la Provincia continua l’impegno per “ricostruire” i posti di lavoro distrutti durante le crisi, circa 3.000 fra il 2008 e 2009. E lo fa in una fase di cambiamento che Parma e il suo territorio stanno affrontando, caratterizzata da una ripresa della domanda di lavoro. Una inversione di tendenza attesa e auspicata, accanto alla quale permane però la situazione di rischio e difficoltà che tocca tanti lavoratori.
Dei 10 percorsi, 9 sono di qualificazione e sono rivolti a inoccupati (cioè persone alla ricerca del primo lavoro) e disoccupati (persone che hanno perso il lavoro) iscritti ai Centri per l’impiego alla data del 7 ottobre. Il decimo progetto si riferisce alla creazione di impresa (autoimprenditoria sociale). In tutto saranno coinvolte 122 persone.

Le iscrizioni ai percorsi, che partiranno nei mesi novembre e dicembre, sono aperte dal 20 ottobre e fino al 12 novembre 2010 e dovranno essere effettuate all’ente di formazione che realizzerà l’attività relativa al profilo prescelto. Alla presentazione della domanda di iscrizione verranno verificati i requisiti di accesso richiesti. Nel caso in cui le domande siano superiori ai posti disponibili verrà effettuata una selezione (dopo il  12 novembre) di carattere attitudinale e motivazionale.
Le persone disoccupate e prive di ammortizzatori sociali potranno usufruire di un’indennità di frequenza di 3,10 euro per ogni ora frequentata, fino ad un massimo di 400 euro al mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento