rotate-mobile
Economia

Fiere di Parma: Franco Mosconi è il nuovo Presidente

Ecco tutti i consiglieri

E' stato nominato il nuovo cda di Fiere di Parma. Questi i consiglieri: Carlo Bonomi, Gabriele Buia, Antonio Cellie, Roberto Ghisellini, Simona Greco, Annalisa Molinari, Franco Mosconi, Roberto Ravazzoni, Andrea Zanlari, da questa rosa, l’Assemblea dei Soci di Fiere di Parma ha inoltre individuato nel professor Franco Mosconi il nuovo Presidente e in Carlo Bonomi il Vicepresidente.

Rinnovato anche il Collegio Sindacale che vede Luigi Capitani come Presidente, Federica Abelli e Oliviero Maria Crippa Sindaci Effettivi.
Il nuovo CDA darà le indicazioni relativamente all’individuazione del Consigliere Delegato atteso sin da subito alla guida della Società che ha acquisito una dimensione complessiva e un valore che si sono più che raddoppiati nell’ultimo decennio e che vede oggi nuovo assetto con l’acquisizione di TuttoFood e l’ingresso di Fiere Milano nel capitale sociale.i

“Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2022 da Fiere di Parma: Cibus si è dimostrato un evento trainante per tutto il made in Italy e tutte le altre manifestazioni hanno avuto grande successo – dichiara l’amministratore delegato di Crédit Agricole Italia e Senior Country Officer Giampiero Maioli - Nelle scorse settimane è stato raggiunto l’accordo tra Fiere di Parma e Fiera Milano, un avvenimento “storico” per il comparto agroalimentare italiano, che consente finalmente a tutta la filiera italiana di marciare compatta, a vantaggio dell’economia nazionale e del suo export. Come Gruppo Crédit Agricole ci siamo impegnati fortemente per costruire l’intesa e voglio ringraziare chi ha lavorato in maniera costante per raggiungere questo risultato, dal Presidente Bonomi al Presidente Pazzali, dal Ceo di Fiere di Parma Antonio Cellie al Presidente uscente di Fiere di Parma Gino Gandolfi. Un ringraziamento va anche a tutti i soci pubblici che hanno creduto in questo progetto, in particolare il Sindaco di Parma Michele Guerra. Voglio dare inoltre un benvenuto al Professor Franco Mosconi, neo Presidente di Fiere di Parma, che sono sicuro saprà dare continuità allo sviluppo virtuoso di questa partnership”.

“Stiamo creando un sistema fieristico coordinato, impostando sinergie volte a promuovere il Made in Italy nel mondo - ha commentato l'Amministratore delegato e Direttore generale di Fiera Milano, Francesco Conci - Inoltre, vogliamo fare in modo che le filiere industriali, radicate sul territorio nazionale e non, scelgano sempre più l’Italia e Milano come loro vetrina per affacciarsi sul mercato globale, offrendo loro servizi sempre più innovativi e competenza d’eccellenza. Con queste finalità Fiera Milano entra a far parte del nuovo consiglio di amministrazione di Fiere di Parma, puntando sempre più a rafforzare il posizionamento internazionale in una filiera strategica come quella dell'agroalimentare che proprio in questi giorni ospiteremo nei nostri spazi espositivi con l’edizione di Tuttofood 2023”.

Gabriele Buia, Presidente dell’Unione Parmense degli Industriali: “Il nuovo assetto societario di Fiere di Parma, che trova corrispondenza nel Cda appena insediato, va nella direzione di valorizzare il recente accordo sottoscritto con Fiera Milano. Inizia un nuovo capitolo della storia dell’Ente fieristico della nostra città e siamo certi che potranno aprirsi nuove opportunità di crescita economica e sociale per il nostro territorio oltre che importanti spazi di valorizzazione internazionale per le imprese italiane e per il settore alimentare, mai come oggi così apprezzato nel mondo per la qualità, la salubrità e il contenuto culturale delle proprie eccellenze produttive”
 
Michele Guerra, Sindaco di Parma: “La nomina di Franco Mosconi a Presidente di Fiere di Parma è un’ottima notizia per la nostra città e il nostro territorio, Franco è un economista e un esperto di politica industriale che ha tutta la stima e la fiducia mia personale e dei soci pubblici ed è una figura fortemente reputata a livello nazionale e non solo. Sono certo che saprà guidare il positivo sviluppo del nuovo corso nel solco delle premesse fissate dal nuovo statuto di Fiere, rafforzando, da quella posizione, il “modello Emilia” su cui ha da poco pubblicato un importante volume.
Sono grato al Presidente uscente Gino Gandolfi per il grande lavoro e i grandi risultati raggiunti in Fiere di Parma e so che proseguirà un prezioso lavoro a vantaggio del territorio ora che Fondazione Cariparma lo ha designato nel Board di Crédit Agricole. Ringrazio anche l’Università di Parma, che ha assecondato con tempestività l’espressione dei soci pubblici di Fiere consentendo a Mosconi di assumere il ruolo di Presidente. A tutti i nuovi Consiglieri il mio più sincero augurio di buon lavoro”
 
Andrea Massari, Presidente della Provincia di Parma: “Si chiude un mandato tra i più complessi per vari aspetti, dalla pandemia alla crisi energetica alla sfida della collaborazione tra fiere di parma e fiera di Milano. La gratitudine per chi ha governato la società in questi anni difficili e l’augurio che il nuovo gruppo di governo sappia cogliere gli obiettivi sfidanti che stiamo a loro affidando in questo momento. Fiere di parma è il più importante motore di promozione di quanto Parma produce, della storia straordinaria della filiera agroalimentare di Parma e della ricchezza delle aziende della filiera tecnologica e dei servizi.”
 
“Abbiamo condiviso un progetto industriale di portata internazionale - ha detto Vincenzo Colla, Assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione e relazioni internazionali di Regione Emilia Romagna - Oggi abbiamo un Cda che ha le caratteristiche per sostenere, discutere e qualificare quel progetto ma anche per mettere in sicurezza la Fiera di Parma rispetto al suo potenziale e alla sua evoluzione. Da parte della Regione esprimo piena fiducia al presidente Mosconi, che ringrazio per la disponibilità, all'AD e a tutto il CDA. Stiamo parlando di figure di grande esperienza e di grande qualità sia professionale che di rappresentanza. La Regione sosterrà le esigenze che verranno dal masterplan del nuovo cda. Perché crediamo nelle Fiere e siamo consapevoli della loro importanza per le filiere produttive e per tutto l'indotto del territorio. È noto, infatti, che ogni euro investito nelle fiere ha un moltiplicatore di 4 euro, oltre che creare tanto lavoro.
 
Così Andrea Zanlari, Commissario straordinario della Camera di Commercio di Parma: “Questa giornata segna l’inizio di una nuova era delle Fiere di Parma, che vede i soci pubblici nominare un Presidente esperto come Franco Mosconi a cui auguro buon lavoro insieme ai nuovi consiglieri d’amministrazione”

Gino Gandolfi: “Sono grato a chi nel settembre 2020, in piena pandemia, mi ha chiamato a presiedere una realtà così importante per il nostro territorio quale è Fiere di Parma. Sono felice di lasciare una realtà in piena salute. Fiere di Parma, nel 2022, ha superato i già significativi risultati realizzati prima della pandemia, è una società in grado di generare cassa ed uno dei pochissimi player in Europa ad avere una posizione finanziaria netta positiva. Ricordo, inoltre, che si è ulteriormente rafforzata grazie alla straordinaria operazione realizzata con Fiera di Milano. Sono anche felice di cedere il testimone ad un Amico e collega, Franco Mosconi, che sono certo sarà un ottimo presidente. Desidero ringraziare tutti i consiglieri e i sindaci per aver ricoperto il loro ruolo con grandissima professionalità. Rivolgo, infine, un pensiero particolare all’AD Antonio Cellie e a tutte le donne e gli uomini di Fiere di Parma. Adesso che li ho conosciuti ho capito perché la nostra Fiera è una realtà di cui tutti noi dobbiamo essere orgogliosi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiere di Parma: Franco Mosconi è il nuovo Presidente

ParmaToday è in caricamento