rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Economia

Filctem Cgil Parma: il Congresso rinnova il mandato di Segretario Generale a Marco Todeschi

Valorizzare la contrattazione di secondo livello confermando e rilanciando la piattaforma territoriale sarà la linea guida del prossimo quadriennio

Il IV Congresso territoriale della FILCTEM CGIL di Parma si è svolto nelle giornate del 6 e 7 dicembre scorsi all'Hotel Parma & Congressi. A conclusione dei lavori, a cui hanno partecipato oltre 160 delegati, la neoeletta Assemblea Generale ha rinnovato il mandato di Segretario generale a grande maggioranza a Marco Todeschi, che guiderà la categoria per i prossimi quattro anni.

La FILCTEM CGIL di Parma nel suo Congresso ha analizzato il recente passato e il posizionamento sindacale nel periodo della piena pandemia e nella recente crisi energetica che ha colpito aziende e famiglie. Momenti difficili che non hanno impedito di promuovere una piattaforma contrattuale unitaria organizzata e determinata, che punta ad accordi di stabilizzazione che condividano la centralità del lavoro e la riunificazione dei suoi diritti come lotta e contrasto alla precarietà e alle sue innumerevoli tipologie contrattuali.

Il Congresso ha ribadito la strategicità della piattaforma contrattuale territoriale sui temi della lotta alla precarietà, al sostegno alla genitorialità, alle fragilità, alla formazione e sulla sicurezza sul lavoro, qualificanti anche per le prossime stagioni contrattuali della categoria.

È grazie ad accordi firmati dalla FILCTEM CGIL di Parma anche unitariamente che oltre 3000 lavoratrici e lavoratori hanno diritto ad un congedo parentale pagato al 60% anziché AL 30%.

La delegazione ha confermato una posizione critica sulla riforma Fornero (che va abolita o comunque superata), che è stata vissuta in maniera drammatica dai lavoratori: occorre ripartire da una nuova legislazione che stabilisca la riduzione dell'età pensionabile legandola anche all'usura lavorativa e alla mansione.

La FILCTEM CGIL di Parma individua nella contrattazione di categoria e confederale, nazionale, territoriale e di secondo livello uno strumento fondamentale per ricostituire il diritto del lavoro come diritto di cittadinanza. È necessario riaffermare il ruolo centrale dei contratto nazionale, procedendo in maniera determinata all'accorpamento e alla significativa riduzione dei CCNL che dovranno superare l’indicatore dell’IPCA.
È inoltre strategico lavorare sulle regole degli appalti, sulle regole di uscita turno e sul lavoro costante contro le violenze di genere promosso dalla categoria e dal Coordinamento Donne “Laboratorio D”, modello di protagonismo virtuoso.
La FILCTEM CGIL di Parma ha lavorato positivamente con i protocolli di sicurezza facendo accordi che hanno determinato il diritto alla salute nei luoghi di lavoro coniugandoli con il diritto al lavoro e alla giusta retribuzione.

È ferma convinzione della categoria che vi sia bisogno di una vera transizione energetica scevra da un populismo ambientale ideologico senza nessun fondamento scientifico. Una transizione che sia giusta, passando dal fossile a fossile-fossile per arrivare alle rinnovabili, e che affronti il tema della politica industriale di questo Paese, la seconda manifattura d’Europa, fatta di settori altamente energivori e con processi produttivi non interamente elettrificabili che necessitano di un terzo vettore e che sono un fiore all’occhiello nel nostro paese e nel mondo, garantendo da sempre buona e qualificata occupazione.

“Ringrazio tutti i delegati che hanno partecipato attivamente alle giornate congressuali. Nei prossimi anni continueremo con loro il percorso di difesa e prospettiva dal punto di vista contrattuale con lo scopo di migliorare le condizioni economiche e di diritto dei lavoratori che rappresentiamo. Aver concluso con un documento unitario votato all’unanimità mi rende orgoglioso del forte senso di appartenenza, unità, elaborazione e mediazione messo in campo da tutti. Queste saranno le basi per il lavoro dei prossimi anni", ha dichiarato il riconfermato segretario Marco Todeschi.

Alla discussione, oltre ai 160 delegati, hanno portato un contributo Lisa Gattini, segretaria generale CGIL Parma, Simone Cavalieri, segretario generale FILCTEM regionale, e Sonia Tosoni, segretaria FILCTEM nazionale.

L'assise congressuale della FILCTEM CGIL di Parma ha infine condiviso e sostenuto le ragioni dello sciopero generale proclamato da CGIL e UIL per il 16 dicembre contro una Legge di Bilancio iniqua, che penalizza lavoratori e pensionati e alimenta lavoro povero e precario con la reintroduzione dei voucher, che premia gli evasori con l’aumento del tetto del contante e costruisce un fisco ingiusto con condoni fiscali e flat tax.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filctem Cgil Parma: il Congresso rinnova il mandato di Segretario Generale a Marco Todeschi

ParmaToday è in caricamento