menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Emilia Romagna la certificazione energetica fa passi da gigante

Grazie ad una pressante campagna informativa (e relative sanzioni) il 61% degli annunci immobiliari della Regione ha le certificazioni energetiche richieste dalla legge

Chi deve comprare casa a Parma, affittarla a Reggio Emilia o, comunque, mettersi in cerca di un immobile in Emilia Romagna può stare tranquillo; non dovrà più fare salti mortali per avere le certificazioni energetiche necessarie a rendere valide compravendita e locazione. In base ad uno studio realizzato qualche giorno fa dal portale Immobiliare.it, il 61% degli immobili in vendita o affitto nella regione ha ormai una certificazione energetica valida; il dato non solo è più alto della media nazionale (che si ferma al 59%), ma è cresciuto significativamente rispetto alla rilevazione compiuta a inizio anno quando gli annunci dell’Emilia Romagna che potevano vantare una documentazione completa riguardo alla certificazione energetica erano solo il 42%. A spingere in alto la percentuale sono state non solo le molte comunicazioni fatte dagli Enti preposti al controllo del settore immobiliare, ma anche l’applicazione delle sanzioni per chi non produceva certificazioni valide perché, è bene ricordarlo, non basta più autocertificare l’immobile come appartenente alla categoria più bassa, ma bisogna produrre anche il cosiddetto IPE, vale a dire l’Indice di Prestazione Energetica che, in modo preciso, definisce il consumo energetico della casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento