menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

IREN valorizza la propria infrastruttura TLC e TLR nel territorio emiliano

Il Gruppo IREN valorizza la propria infrastruttura TLC e TLR nel territorio emiliano e ridefinisce le condizioni dell’opzione di uscita dalla JV BT Enia al 2020

Il Gruppo Iren, attraverso la controllata IRETI S.p.A., società attiva nei servizi pubblici locali a rete, ha stipulato nella tarda serata di ieri un accordo con BT Italia S.p.A. che prevede la cessione di un ramo di azienda costituito dalla rete di telecomunicazioni (TLC) presente in Emilia-Romagna, i diritti e le autorizzazioni connessi, nonché i contratti attivi e passivi afferenti il ramo di azienda. L’accordo si inserisce nell’ambito delle precedenti pattuizioni fra IRETI (già Iren Emilia) e BT Italia / BT Enia che attribuivano già a BT Enia, controllata da BT Italia, i diritti di esclusiva di lunga durata per l’utilizzo della Rete TLC.

La rete TLC è caratterizzata da una infrastruttura in fibra ottica avente una estensione di circa 1.519 Km, costituita da cavi ottici prevalentemente a 144, 96, e 48 fibre oltre a 20 Point of Presence (POP). Contestualmente è stato stipulato fra BT Enia e IRETI uno specifico contratto che prevede la concessione a quest’ultima del diritto d’uso, per un periodo di 30 anni rinnovabile di altri 10, del 25% della capacità complessiva della rete TLC ceduta e la concessione a BT Enìa del diritto d’uso per un periodo di 30 anni rinnovabile di altri 10 del 25% dello spazio fisico esistente all’interno di tutti i cavidotti di servizio della rete di teleriscaldamento di proprietà di IREN Energia nella Regione Emilia Romagna.

Infine è stato sottoscritto fra BT Italia e IRETI un atto modificativo e integrativo del vigente patto parasociale relativo a BT Enìa, che prevede la modifica del termine durante il quale è possibile esercitare le opzioni di acquisto e di vendita, nonché dei termini e delle condizioni di esercizio delle suddette opzioni.

Il valore complessivo dell’operazione prevede un incasso da parte di IRETI, già al netto del canone per il diritto d’uso della rete, di 3,9 Mln cui si aggiunge una valorizzazione della partecipazione del 12,01% in BT Enia detenuta da IRETI pari ad un valore minimo di 6,8 Mln soggetto a rivalutazione fino al periodo di esercizio, previsto nel 2020.

L’operazione consente quindi una razionalizzazione del portafoglio delle attività nel settore delle TLC ed una valorizzazione delle infrastrutture al servizio del teleriscaldamento cittadino, conservando contestualmente l’accesso alla rete TLC per le necessità ed i fabbisogni del Gruppo Iren e degli Enti pubblici di riferimento.

“Valorizzare gli asset già presenti sul territorio in maniera innovativa” – ha dichiarato il Presidente Francesco Profumo, - “è coerente con l’obiettivo di massima efficienza che il Gruppo sta assiduamente perseguendo. Ciò porta alla liberazione di importanti risorse economiche e finanziarie utili al fine di consolidare il ruolo di IREN come polo di aggregazione e primario motore di sviluppo delle aree all’interno delle quali opera.”
“L’operazione costituisce un importante passo in avanti nell’implementazione delle linee guida delineate nel piano industriale” – ha commentato Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato del Gruppo, che ha poi aggiunto – “attraverso la razionalizzazione di attività non strategiche mantenendo inalterata la capacità del Gruppo Iren di erogare servizi a valore aggiunto sul territorio a favore di enti pubblici e degli utenti”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Sport

    Il Parma perde, condannato da Cerri: Serie B a un passo

  • Cronaca

    Precipita con il paracadute: muore un 60enne parmigiano

  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento