menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parmalat sede

Parmalat sede

Centrale del Latte: Parmalat dovrà restituire le quote al Comune di Roma

Nel 1999 Cragnotti aveva ceduto a Tanzi la società comprata l'anno presa l'anno prima dal comune capitolino con l'obbligo di non cedere quote eccedenti il 75% nei primi 5 anni

La Parmalat dovrà restituire al Comune di Roma la partecipazione azionaria nella società Centrale del Latte di Roma. Lo ha deciso una sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato "la giurisdizione del giudice amministrativo sulla domanda restitutoria proposta da Roma capitale e condanna la Parmalat spa a restituire le azioni della Centrale del latte di Roma alla medesima parte appellante". In sostanza è stato confermato quanto deciso in una precedente e appellata sentenza del Tar del Lazio. Nel 1999, quando Sergio Cragnotti alienò alla Parmalat di Calisto Tanzi la società lattiero-casearia laziale, la Centrale del Latte di Roma non poteva essere oggetto di una cessione. Cragnotti aveva acquisito la Centrale del Latte dal Comune di Roma nel 1998, impegnandosi a non vendere la partecipazione del 75% entro i successivi cinque anni. Essendo stato violato quanto disposto a carico dell'acquirente nel contratto di cessione, quell'atto deve essere considerato nullo e conseguentemente la transazione annullata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento