menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parmigiano, cala la produzione ma volano le esportazioni

Il presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Giuseppe Alai: "Ci sono le condizioni per sbloccare il mercato ed è finalmente possibile intravedere il superamento della crisi degli ultimi cinque anni"

Saranno i prossimi mesi a dire se si tratti di una ripresa stabile, ma c’è un deciso miglioramento nelle quotazioni del Parmigiano-Reggiano. Dopo anni vissuti largamente al di sotto di tale soglia, i prezzi all’origine si collocano da tre mesi al di sopra degli 8 euro al kg., e sono bastati quelli dell’ultimo bimestre del 2009 (8,32 a novembre e 8,56 a dicembre) a determinare un prezzo medio d’annata pari a 7,68 euro/kg, cifra al di sotto dei valori medi del 2007 (7,80 euro/kg.), ma decisamente superiore a quelli del 2008 (7,40 euro/kg.).

"E’ una media che ci mantiene ancora al di sotto dei costi di produzione sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Giuseppe Alai – ma se si considera che la buona intonazione di fine 2009 si è ulteriormente consolidata anche nel gennaio 2010, e soprattutto il fatto che resteranno in atto alcune delle principali azioni e condizioni che hanno concorso a sbloccare il mercato, è finalmente possibile intravedere la possibilità del superamento della drammatica crisi degli ultimi cinque anni".

E le cifre che Alai fornisce insieme al direttore Leo Bertozzi e ai vicepresidenti Adolfo Filippini e Alberto Boscoli parlano chiaro. La produzione 2009 ha confermato il calo produttivo in atto da anni, segnando una flessione pari al 2,23% dopo il –3,1% del 2008 e il –0,40% del 2007, scendendo per la prima volta al di sotto dei 3 milioni di forme (2.947.292); le giacenze sono scese dell’11,3%, i consumi domestici sono saliti dello 0,7% e l’export è cresciuto del 7% nei primi dieci mesi dell’anno, portando al 27% la quota di Parmigiano-Reggiano destinata ai mercati esteri, con un + 9,1% in area UE, accompagnato da una ripresa dei mercati asiatici che ha fatto segnare la più consistente crescita delle vendite di Parmigiano-Reggiano in Giappone, con un + 5%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Cronaca

    Bonaccini: "Se i contagi aumentano, pronti a chiudere le scuole"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento