rotate-mobile
Economia

Pista da bob: ecco come procedono i lavori della Pizzarotti

Un primo bilancio dell'azienda parmigiana a circa due mesi dall’avvio del cantiere

A circa due mesi dall’avvio del cantiere, Impresa Pizzarotti intende fare un punto sullo stato dei lavori per il Cortina Sliding Centre, progetto che prevede la riqualifica della pista ‘Eugenio Monti’ per lo svolgimento delle gare di bob, slittino e skeleton per le prossime Olimpiadi invernali del 2026.

Le prime attività concluse 

In soli due mesi, nonostante le condizioni meteo non particolarmente favorevoli, Impresa Pizzarotti ha completato la bonifica da ordigni bellici, l'asportazione delle ceppaie, le demolizioni delle strutture preesistenti, i rilevamenti topografici tramite droni, la recinzione, gli accessi e le piste di cantiere. Inoltre, il monitoraggio ambientale è stato avviato e i contratti per la fornitura di materiali e servizi - quali: l’acciaio da cemento armato, il calcestruzzo, le carpenterie metalliche, le principali attrezzature da cantiere, i servizi di guardiania, la topografia e i laboratorio prove - sono stati chiusi.

Le attività in corso 

 Le lavorazioni attualmente in corso riguardano i movimenti terra, sia della pista da bob che della viabilità interferita, e i consolidamenti dei versanti tramite micropali e pareti chiodate, assegnate rispettivamente ai subappaltatori ATI Brussi-Superbeton-De Pra e Dolomiti Rocce, primarie aziende della regione.

 Sono in corso di contrattualizzazione le forniture della centrale di refrigerazione e dell'impianto di distribuzione del glicole all'interno del corpo pista.
 È previsto lo spostamento di una linea di media tensione e di una cabina elettrica. Sono già stati eseguiti i rilievi e concordate con l’ente gestore le modalità operative.

Le attività in programma
 Nel mese di maggio verrà allestito il Mock Up e inizieranno i getti di pulizia e delle sottostrutture.

 Saranno stipulati i contratti relativi alle forniture di elementi prefabbricati e le altre opere impiantistiche.

Lavoro in cantiere

 Ad oggi, lavorano in cantiere circa 40 persone dell’Impresa Pizzarotti. Nei momenti di picco, nel cantiere saranno occupati fino a 200 operai.

 Attualmente si lavora in un solo turno, una volta concluso l’iter per l’ottenimento dei permessi, verrà attivato il secondo turno di lavoro.

Campo base a Socol 

La progettazione del Campo base a Socol è stata completata e, dopo le consultazioni con gli enti locali (Comune, VVF, ULSS, Genio Civile), sono stati ottenuti i permessi necessari per la sua realizzazione. Le fondazioni superficiali dei monoblocchi sono sostanzialmente terminate e sono in corso i montaggi dei dormitori che arriveranno, in una prima fase, ad ospitare 112 persone. La mensa distribuirà pasti veicolati, verrà allestito il club e il servizio lavanderia. Il campo sarà messo in funzione nel prossimo mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista da bob: ecco come procedono i lavori della Pizzarotti

ParmaToday è in caricamento