menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risparmiare sull’acquisto di un immobile e vivere green: ecco dove cercare casa

Ecosistemi urbani sostenibili e green e prezzi degli immobili più bassi della media nazionale: Immobiliare.it ha stilato la classifica delle dieci città italiane in cui conviene cercare casa se si vuole risparmiare e vivere in un ambiente pulito

La scelta della casa da comprare è una cosa seria. Sono moltissimi i fattori da considerare prima di “compiere il grande passo” e tutti sono molto connessi alle esigenze più personali di ciascuno di noi. Molti vogliono vivere nel quartiere in cui sono cresciuti, altri in una grande metropoli, altri ancora in un paesino di campagna. Vi è poi chi non vuole rinunciare a respirare aria pulita, ad abitare in un contesto sostenibile e attento all’ambiente. È per questo motivo che Immobiliare.it ha deciso di stilare la classifica delle dieci città italiane in cui si può comprare casa a prezzi più bassi della media nazionale (1.940 euro/mq) e vivere in un ambiente pulito. Per farlo sono stati incrociati i dati dell’ultimo rapporto Legambiente “Ecosistema Urbano 2016” con quelli dei prezzi degli immobili dell’ultimo osservatorio del portale.

Gorizia è la meta perfetta per chi vuole vivere green e comprare casa a buon prezzo: qui i costi degli immobili sono pari a 975 euro al metro quadro. A seguire troviamo Oristano e Macerata; nella prima la media dei prezzi è pari a 1.220 euro al metro quadrato, nella seconda si sale di poco, arrivando a 1.245 euro.

Anche Parma è rientrata nella graduatoria: chi vuole comprare casa in città (link per cercare casa a Parma) deve mettere in conto una media di 1.843 euro al metro quadro, con la garanzia di vivere nel sesto ecosistema urbano migliore del Paese. In classifica si trovano anche Belluno, Pordenone, Ascoli Piceno, Foggia, Cuneo e Ravenna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento