rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Economia

"Stipendi tagliati e sotto il limite di sopravvivenza": i lavoratori di Tempi Moderni in stato di agitazione

Il sindacato Usb: "Lavoratrici e lavoratori non hanno alcuna responsabilità, non è ammissibile che tutte queste persone e le proprie famiglie, paghino errori altrui"

"Dopo la conferenza stampa - si legge in una nota dell'Usb di Parma - in cui è stata descritta la drammatica situazione che attraversano le lavoratrici e lavoratori dell’agenzia Tempi Moderni, impiegati presso Asp Parma, a cui sono stati trattenuti importi estremamente elevati nella retribuzione di settembre, percependo stipendi al di sotto del limite di sopravvivenza, si sono riuniti decidendo di proseguire lo stato di agitazione. 

La proposta avanzata dall’agenzia Tempi Moderni non convince i lavoratori, chiedendo l’immediata restituzione di quanto trattenuto e successivamente fare le opportune verifiche. Quanto accaduto non è avvenuto per caso, bensì è il risultato delle gare d’appalto al massimo ribasso, esternalizzazioni che, producono precarietà e mancanza di certezze. La partecipazione e determinazione delle lavoratrici e lavoratori a non mollare, dimostra che attraverso la partecipazione diretta e la presa di coscienza è possibile ottenere risultati e migliorare la propria condizione.

Lavoratrici e lavoratori non hanno alcuna responsabilità di quanto dichiarato dall’agenzia Tempi Moderni, di aver trattenuto tali somme in quanto erogate in precedenza, non è ammissibile che tutte queste persone e le proprie famiglie, paghino errori altrui.

Il prossimo 25 ottobre avrà luogo il tentativo di conciliazione, ribadendo l’immediata restituzione di quanto trattenuto, se ciò non fosse già avvenuto, ed eventuale rateizzazione se tali somme sono effettivamente dovute": 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stipendi tagliati e sotto il limite di sopravvivenza": i lavoratori di Tempi Moderni in stato di agitazione

ParmaToday è in caricamento