menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tecnopolo, Corradi (Ln): "Comune e Provincia non lo sostengono"

Il consigliere regionale e segretario provinciale della Lega Nord ha presentato un'interrogazione alla giunta per conoscere le motivazioni della mancata adesione degli enti locali al progetto "tecnopoli". Parma è l'unica eccezione nella regione

In Regione Emilia-Romanga sorgeranno a breve dieci Tecnopoli, presso le sedi universitarie (Piacenza; Parma; Reggio-Emilia; Modena; Bologna; Ferrara, Ravenna-Faenza, Forlì-Cesena; Rimini).
I Tecnopoli saranno delle vere e proprie “cittadelle della scienza”, vocate ognuna a diventare l’eccellenza a livello regionale per determinati ambiti di ricerca industriale ed innovazione, con lo scopo di trasferire tecnologia ai sistemi produttivi ed alle imprese del territorio, sviluppandone la competitività.

Il progetto della “rete” dei Tecnopoli, denominato ASTER (Rete Regionale per l’Alta Tecnologia dell’Emilia- Romagna), è finanziato con risorse Statali, della Comunità Europea, Regionali, ed altresì con risorse proprie delle Università; ed ove partner dei progetti delle Province, dei Comuni capoluogo, delle Camere di Commercio e delle Fondazioni bancarie.

Per Roberto Corradi: “Il progetto dei Tecnopoli è positivo, perché oltre a favorire la ricerca, si prefigge lo scopo di trasmettere alle imprese le innovazioni e le scoperte utili per la competitività del tessuto produttivo dell’Emilia-Romagna. Stante l’importanza del progetto, in tutte le iniziative per la creazione dei tecnopoli risultano coinvolte, al fianco delle Università, le Province, i Comuni Capoluogo, le Camere di Commercio, ecc…    L’unica eccezione è rappresentata dal Tecnopolo di Parma, che vede solo la Regione e l’Università di Parma, ma non vi è neppure l’ombra della Provincia, del Comune di Parma e della Camera di Commercio.”


Il Consigliere leghista ha presentato un’interrogazione alla Giunta, con la quale chiede di conoscere se gli enti locali di Parma sono stati coinvolti dalla Regione nel progetto del Tecnopolo parmense, ed in caso affermativo le ragioni della loro mancata adesione al progetto. Corradi ha altresì chiesto se la Regione non ritenga utile riprovare a coinvolgere la Provincia di Parma, il Comune capoluogo e la Camera di Commercio, sul progetto del Tecnopolo parmense.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento