rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Economia

"In Tribunale e in Procura la carenza di organico è insostenibile": protesta dei dipendenti del Ministero della Giustizia

A Parma è prevista un'assemblea di lavoratrici e lavoratori al Tribunale dalle ore 9 alle ore 10

Anche a Parma i dipendenti del Ministero della Giustizia partecipano alla giornata di mobilitazione nazionale promossa dai sindacati di categoria di CGIL, CISL e UIL per venerdì 10 marzo.

Nelle cancellerie di Tribunale e Procura della Repubblica, come pure nella Scuola di formazione della Certosa e in carcere, sia negli uffici amministrativi che tra il personale educativo, la carenza di organico è ormai insostenibile.

È sempre piu urgente bandire nuovi concorsi, utilizzare le graduatorie ancora disponibili e stabilizzatre i lavoratori assunti a tempo determinato (funzionari dell'ufficio per il processo e tecnici dell'amministrazione) per immettere nuovo personale a tempo indeterminato. A ciò si aggiunge una arretratezza tecnologica e informatica, anche rispetto agli  altri Ministeri, frutto di anni di mancati investimenti.

Tutto questo oltre a rendere estremamente difficoltoso il lavoro del personale si riflette in termini di qualità dei servizi alla cittadinanza e di difficili condizioni lavorative per tutte le figure professionali che operano nel settore della amministrazione della giustizia.

Lavoratori e organizzazioni sindacali si mobilitano nella giornata del 10 marzo affinché il Governo intervenga e non lasci morire il Ministero della Giustizia. A Parma è prevista un'assemblea di lavoratrici e lavoratori al Tribunale dalle ore 9 alle ore 10.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"In Tribunale e in Procura la carenza di organico è insostenibile": protesta dei dipendenti del Ministero della Giustizia

ParmaToday è in caricamento