1 maggio festival rock traversetolo - xx edizione

Festival Rock Traversetolo Primo Maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

1 MAGGIO FESTIVAL ROCK TRAVERSETOLO - XX edizione

Torna l'appuntamento con il Festival Rock del 1 Maggio a Traversetolo, giunto alla XX edizione. La giornata come sempre si presenterà ricca di tante sorprese: una scaletta strepitosa, saranno 38 le band che si esibiranno sui 4 palchi allestiti nel centro della città, con artisti provenienti da Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Genova. Dal Rock al Blues, dal Metal all'Indie senza dimenticare i grandi cantautori, tutto questo e molto altro per l'appuntamento più rock della provincia. Una giornata da vivere insieme dall'inizio alla fine con bancarelle di artigianato, buskers, punti ristoro, Vespa Raduno, Palla Strada e una new entry piacevolissima: La via delle birre artigianali.

"Vent'anni fa nasceva il Festival Rock 1° maggio di Traversetolo per creare un momento di aggregazione tra i giovani del paese. Edizione dopo edizione, il Festival è cresciuto come numeri e partecipazione, fino a diventare il più grande 1° maggio a livello provinciale, senza mai perdere il suo spirito originario. Cerchiamo sempre di accontentare tutte le band che ci contattano per esibirsi, anche se sono tantissime, e dopo vent'anni possiamo affermare con orgoglio che il palco del Festival Rock di Traversetolo è stato calcato dai migliori nomi della scena locale e non di rado da artisti di fama nazionale". Spiega Lorenzo Cavazzini, Direttore Artistico del Festival.

Rigoletto Records, raccolta l'importante eredità del circolo Puerto Libre, organizza insieme al Comune di Traversetolo e a CGIL Parma, con la partnership di Kolibrand, associazione Il Seme, Elephant Bar e L'Accademia centro musicale, la ventesima edizione del Festival Rock 1°Maggio.

"L'associazione culturale Rigoletto Records ha raccolto l'importante eredità del circolo Puerto Libre e per il secondo anno consecutivo organizza il Festival Rock 1° maggio insieme al Comune di Traversetolo e al Gruppo Giovani della CGIL di Parma. La Rigoletto Records si è assunta il compito di coordinare le esibizioni sui 4 palchi di questa 20^ edizione, mettendo a disposizione delle quasi 40 band (tra gruppi e artisti solisti) la competenza e professionalità maturata nell'ambito della promozione della canzone d'autore." Commenta Ugo Cattabiani, presidente dell'associazione culturale Rigoletto Records.

L'evento sarà il più ricco di sempre e conterà: 4 palchi con 38 band, mercato con selezione di artisti, creativi e artigiani dell'ingegno, artisti di strada, vesparaduno, punti ristoro e la piacevole novità della via delle birre artigianali, dove diversi birrifici porteranno i loro migliori prodotti.

Ma come sempre sarà la musica la grande protagonista, per festeggiare al meglio la 20esima edizione con una scaletta strepitosa. Artisti da Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Genova. Presentano Lollo Immovilli e Marco Moser di K-Rock e Davide Biagini di RockWebRadio.

"Da alcuni anni il Festival è diventato qualcosa che accompagna il paese per un intero anno - dichiara l'Assessore Nicola Brugnoli - È una straordinaria dimostrazione di vivacità e spirito d'iniziativa. Era il 1996 quando il Comune ha iniziato a sostenere un gruppo di ragazzi del paese, organizzatisi nel Circolo Puerto Libre. Allora le intenzioni erano di realizzare una giornata di festa incentrata sul tema del lavoro. Nel tempo il Puerto ha dovuto affrontare l'annoso problema del ricambio generazionale. Il Festival ha dunque dovuto sviluppare una nuova organizzazione, confermando il carattere ed i contenuti che lo avevano contraddistinto nel tempo. Scioltosi il circolo, il Comune insieme a Lorenzo Cavazzini e ad alcuni instancabili volontari come Luca Prada, GIanguido Ronchei, Andrea Miodini, Gino Cavazzini, hanno trovato nella Rigoletto, nel Gruppo giovani CGIL e nella Consulta Giovanile un nuovo assetto. L'organizzazione nel 2015 ha costruito un ponte ideale per la 20° edizione 2016 del Festival. In Provincia c'è persino chi ha provato a rappresentare un'alternativa a Traversetolo. Non temiamo confronti se agiscono da stimolo sull'organizzazione e ci sollecitano a migliorare. In questi 20 anni il Comune ha creduto fermamente nel messaggio lanciato da quel palco ed è sempre stato a fianco dei ragazzi, sostenendoli nei momenti migliori così come nella difficoltà. Oggi il Festival è percepito da tutti i cittadini, associazioni e commercianti in primis, come un'occasione imperdibile. Il Festival è realizzato con il concorso di tutti e nell'interesse di tutti. Un catalizzatore di movimento che premia e trascina l'intero territorio provinciale facendo sistema".

Il 1° Maggio, festa dei lavoratori, è da sempre per la CGIL un momento di riflessione sullo "stato dell'arte" nel mondo del lavoro: diritti e tutele sul posto di lavoro vanno di pari passo con adeguata retribuzione e dignità di chi lavora.

"Una sfida che quotidianamente accettiamo, con volontà e responsabilità, e che trova la sua celebrazione anche in momenti di aggregazione culturale come il Festival Rock 1° Maggio Traversetolo. Una festa per i lavoratori, per chi è stato lavoratore e per chi vorrebbe essere lavoratore, nessuno escluso." Racconta Davide Doninotti, Gruppo Giovani CGIL Parma.

Anche quest'anno il Gruppo Giovani CGIL Parma ha rinnovato la collaborazione con il Comune di Traversetolo per una grande giornata di divertimento e di riflessioni e lo fa, oltre che con i consueti interventi legati alla realtà del lavoro, anche con la campagna promossa dalla CGIL sulla raccolta firme per la Carta dei Diritti Universali del Lavoro, sulla quale solo nella provincia di Parma sono stati preventivamente consultati circa 17.500 iscritti all'organizzazione provenienti da tutto il tessuto produttivo della provincia di Parma e dalle leghe dei pensionati.

"La proposta di iniziativa popolare, che anche durante il 1° Maggio a Traversetolo ci vedrà impegnati in diversi punti di raccolta firme, è incentrata sull'idea di riportare dignità ed equità all'interno dei luoghi di lavoro; e si accompagna a una raccolta firme su tre quesiti referendari che completano il nostro progetto: abrogazione delle norme che limitano le sanzioni e il reintegro in caso di licenziamenti illegittimi, abrogazione del lavoro accessorio (voucher), abrogazione delle norme che limitano la responsabilità solidale negli appalti.

Una giornata di festa, dunque, ma anche di responsabilità che ci vuole tutti quanti protagonisti per un futuro dove lavoro non vuol dire ricatto ma dignità sociale.

Ricordiamo inoltre il consueto appuntamento in preparazione del 1°Maggio Travesetolo Rock che quest'anno si concretizza presso Corte Agresti di Traversetolo dove il 28 Aprile 2016 ore 21.00 (con aperitivo di benvenuto alle ore 19.00) sarà ospite presso la biblioteca comunale Loris Campetti, giornalista e scrittore, per la presentazione del suo libro inchiesta: "Non ho l'èta. Perdere il lavoro a 50 anni",intervista, musica e domande all'autore."

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento