29 febbraio all'Edison in prima visione "Il labirinto del silenzio"‏

Arriva a Parma in prima visione, in versione originale tedesca con sottotitoli, “Il labirinto del silenzio” (Germania, 2015 – 124 minuti), il film del regista italiano Giulio Ricciarelli candidato dalla Germania all’Oscar per il miglior film straniero (29 febbraio e 1 marzo, ore 21.15). La pellicola ricostruisce il fenomeno della rimozione tedesca del Nazismo attraverso la storia di un giovane magistrato, che nella Germania del 1958 istruisce il primo processo della giustizia tedesca sulle responsabilità di molti cittadinidurante il periodo nazista, ma trova l`ostilità di una nazione diffidente che preferisce dimenticare e arricchirsi. Il giovane procuratore Johann Radmann si imbatte in alcuni documenti che aiutano a dare il via al processo contro alcuni importanti personaggi pubblici che avevano prestato servizio ad Auschwitz. Ma gli orrori del passato e l'ostilità che avverte nei confronti del suo lavoro portano Johann vicino all'esaurimento. E' quasi impossibile per lui trovare l'uscita da questo labirinto: tutti sembrano essere stati coinvolti o colpevoli. Informazioni tel. 0521 964803, www.solaresdellearti.it/cinema.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal 10 marzo a ottobre 2019, 4 esclusivi appuntamenti con degustazione sensoriale per scoprire il Museo del Culatello e del Masalén di Polesine Parmense

    • dal 10 marzo al 31 ottobre 2019
    • Location varie
  • San Francesco del Prato, un primo assaggio della bellezza: ecco gli eventi

    • dal 14 settembre al 3 novembre 2019
    • San Francesco del Prato
  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • 'Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977': al via la mostra alla Magnani Rocca

    • dal 7 settembre al 8 dicembre 2019
    • Fondazione Magnani Rocca
Torna su
ParmaToday è in caricamento