a salsomaggiore arriva la dieta dei mestieri ospite a 18e20 l’autrice del libro che insegna ai lavoratori cosa mangiare in pausa pranzo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

La sicurezza e la salute dei lavoratori passa anche attraverso l'alimentazione. Ne è convinta Eleonora Buratti, scrittrice bolognese, sociologa aziendale e autrice del libro La Dieta dei Mestieri, che verrà presentato domenica 10 luglio alle ore 18:20, nell'ambito della registrazione della terza puntata della IX Edizione del 18E20 Talk Show di Andrea Villani, dal Gazebo di Viale Romagnosi a Salsomaggiore Terme.

Il libro frutto di diversi anni di ricerca e della collaborazione con Carlo Giolo, esperto di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e docente di alimentazione naturale, si pone come obiettivo quello di colmare una lacuna in mezzo a tutta la letteratura esistente sull'argomento.

"Mancava - recita il libro a pag.13 - un'opera che fungesse da bussola per la navigazione tra le pericolose acque del sapere alimentare associato alle prestazioni sul lavoro, all'attività psicofisica e alle malattie professionali."

Un vuoto che l'autrice cerca di riempire attraverso un percorso nuovo e inedito che ridisegna l'alimentazione partendo dal ruolo centrale che ricopre nel favorire o abbattere i rischi legati alla professione o al mestiere. Dal rischio stress, che in parte può essere controllato con una scelta mirata degli alimenti, a tutti gli altri rischi, da quello chimico a quello biologico, presenti nei luoghi di lavoro, incluso il rischio sovrappeso e obesità che pare strettamente legato all'attività svolta. "Esiste un lavoro che fa ingrassare!" dichiara l'autrice, "E leggendo il libro è possibile scoprire se si tratta del nostro lavoro." Così com'è possibile scoprire quali siano le attività a rischio stress, quali quelle a rischio obesità, e quelle per le quali sarebbe conveniente apportare alla propria dieta alcune modifiche capaci di mantenere in salute e favorire la produzione. Un modo nuovo di abbattere i rischi sul lavoro, mettendo in luce lo stretto legame che unisce prestazione, salute e scelta alimentare.

Cosa possiamo mangiare per lavorare meglio? Quali sono i cibi che favoriscono lo stress? Come possiamo aiutare il nostro organismo a fronteggiare i rischi per la salute legati al nostro mestiere? sono solo alcune delle domande alle quali hanno cercato possibili risposte l'autrice e il suo consulente.

Tra le sedici tipologie di lavoro per le quali vengono approfonditi i rischi e le conseguenti corrette abitudini alimentari anche l'impiegato e il dirigente; il cuoco e il dentista; l'operaio e il poliziotto. Ma anche il commesso, il parrucchiere, l'operatore socio-sanitario, il bagnino e il lavoratore dell'edilizia fino all'imprenditore.

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento